IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Trasporti, inaugurato un nuovo treno Rock. Toti: “Prosegue il rinnovo del parco mezzi liguri”

Entra in servizio oggi un nuovo treno tra Savona, Genova e Sestri Levante.

Più informazioni su

Liguria. Entra in servizio oggi un nuovo treno tra Savona, Genova e Sestri Levante.

Si tratta di un convoglio Rock consegnato da Trenitalia a Regione Liguria, in attuazione del Contratto di Servizio sottoscritto nel 2018, che prevede la consegna di 48 nuovi convogli entro il 2023 (5 Jazz, 28 Rock e 15 Pop). Questi, aggiunti ai Vivalto, permetteranno come previsto il completo rinnovo della flotta regionale della Liguria.

“Nonostante il momento difficile che stiamo vivendo e il grande sforzo in atto sul fronte sanitario, Regione Liguria non si ferma e continua a lavorare per il futuro e la qualità del trasporto ligure – commenta il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti –  Con la consegna di oggi raggiungiamo quota 13 nuovi treni e proseguiamo nel percorso di rinnovo totale del parco viaggiante dei treni liguri: al momento del nostro insediamento la Liguria aveva a disposizione mezzi datati, con un’età media tra le più elevate d’Italia. Grazie al contratto di servizio firmato nel 2018 e a un investimento complessivo di oltre 557 milioni di euro, entro il 2023 li avremo sostituiti tutti e l’età media dei mezzi sui binari liguri sarà di soli 5 anni”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.