IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Stella, Spada nella Roccia di San Martino divelta: la rabbia corre sui social foto

Ancora non è chiaro se sia successo per sbaglio o per puro vandalismo

Stella. Nel paese di Stella San Martino era stata realizzata un’opera che richiamasse la leggenda di Re Artù, con una spada conficcata nella roccia e una corona di metallo accanto, un piccolo angolo di Stella che attirava bambini, ragazzi e amanti delle fotografie che non rinunciavano a rubare un selfie o uno scatto nell’impresa (simulata) di estrarre la spada dalla roccia.

Purtroppo, non si sa ancora se per sbaglio o puro vandalismo, l’opera ora si presenta con la spada divelta e accanto solo la corona.

Il dispiacere ha colto tutta la comunità stellese che sui social ha espresso la propria tristezza e rabbia di fronte a quell’atto vandalico: “Non ci credo… Peccato, era stupendo il quadretto che si ammirava”, “Era stata un’idea bellissima. I bimbi ne andavano matti e strappava sempre un sorriso in questo momentaccio”, “Ma era così bella!”, sono solo alcuni dei commenti che sono circolati sul gruppo Facebook dedicato al Comune di Stella.

Anche il sindaco Marina Lombardi non ha potuto fare a meno di commentare la notizia. Dalle sue parole uno spirito di rivalsa, offrendo a questa storia un epilogo positivo, affermando di voler rifare sicuramente l’opera, reazione condivisa dall’autore del simbolo cavalleresco che assicura: “Se i bambini ne andavano matti la rifaccio più bella di prima”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.