IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Restyling di via Abba a Carcare, sottoscritta da 400 la raccolta firme del comitato per il “no”

"Grande soddisfazione per l’entusiasmo mostrato da parte dei numerosi cittadini carcaresi"

Carcare. Ha già ottenuto 400 sottoscrizioni la raccolta firme promossa dal comitato “NO alla trasformazione di Via Abba in Fiume Bormida” di Carcare.

“In questi pochi giorni di raccolta, abbiamo percepito dalla diretta voce dei cittadini che il nuovo progetto dell’intervento di aumento della resilienza delle strutture ed infrastrutture presenti lungo le sponde del fiume Bormida di Pallare in prossimità di piazza Caravadossi e via Abba rivolti esclusivamente alla mitigazione del rischio idraulico ed idrogeologico si sta configurando a tutti gli effetti come una sorta di intollerabile ‘violenza’ dell’amministrazione comunale contro i cittadini carcaresi ed in particolari i cittadini che abitano in prossimità dell’intervento. La giustificazione per tutto ciò è tuttora incomprensibile. Speriamo che queste e le successive firme che, noi, continueremo a raccogliere, possano far desistere l’amministrazione da questo progetto distruttivo e costoso”.

“Comunque esprimiamo come comitato grande soddisfazione per l’entusiasmo mostrato da parte dei numerosi cittadini carcaresi nella raccolta delle firme per non trasformare gran parte di Via Abba e le relative aiuole in letto del fiume Bormida, per non abbattere in via Abba 25 querce trentennali ed un platano secolare, per non stravolgere e sacrificare la viabilità di via Abba che ad oggi ci sembra ottima, per non eliminare numerosi parcheggi e per non sbancare la sponda destra del fiume immediatamente a ridosso dei palazzi di via Abba mettendone a rischio la stabilità e la salubrità spendendo un milione e trecento mila euro (1.300.000 euro compresa la realizzazione di una passerella pedonale)”.

“In poche settimane sono state raccolte oltre 400 firme e prevediamo di superare quota 500 entro sabato. Ci incoraggia e gratifica vedere come la gente, chiedendoci continuamente di poter firmare, desideri di potersi esprimere su un progetto che l’amministrazione comunale intenderebbe realizzare”.

Il prossimo appuntamento per la raccolta delle firme continuerà sabato prossimo all’interno della Galleria Commerciale, dove dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19 sarà posizionato un tavolo dove poter firmare “per cercare di evitare questo scempio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.