IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coppie gay, il vescovo di Savona: “Giusta accoglienza, ma il matrimonio resta tra uomo e donna”

Il commento di monsignor Marino dopo l'apertura di Papa Francesco sulle unioni civili: "Sono figli di Dio, non vanno discriminati. La dottrina però non cambia"

Più informazioni su

Savona. “E’ un’intervista, non un documento magisteriale. La dottrina non cambia”. Con queste parole il vescovo di Savona, monsignor Calogero Marino, commenta le parole di Papa Francesco in merito alla necessità di legiferare sulle unioni civili per le coppie omosessuali.

Bergoglio ha “spalancato” virtualmente le braccia nei confronti delle coppie gay nel corso di un’intervista contenuta in un documentario: “Le persone omosessuali hanno il diritto di essere in una famiglia – afferma – Sono figli di Dio e hanno diritto a una famiglia. Nessuno dovrebbe essere estromesso o reso infelice per questo. Ciò che dobbiamo creare è una legge sulle unioni civili. In questo modo sono coperti legalmente. Mi sono battuto per questo”.

Parole che hanno inevitabilmente creato un dibattito all’interno della Chiesa, tra progressisti che hanno applaudito il vescovo di Roma per la sua apertura e tradizionalisti che invece hanno parlato senza mezzi termini di “eresia”. La posizione di monsignor Marino è equidistante: nelle parole del Papa legge uno schierarsi per i diritti dei gay ma non la volontà di rivedere l’approccio del cattolicesimo sul tema.

Non è un documento magisteriale, ma parole dette dal Papa in un’intervista – spiega Marino – in cui si ribadisce la giusta posizione della Chiesa di accoglienza verso le persone omosessuali. Francesco ha rimarcato che sono figli di Dio e che non vanno discriminati e, proprio per questo, le unioni civili possono essere uno strumento giuridico che permette loro di essere tutelati”.

“Questo, ovviamente, non vuol dire assolutamente un cambiamento della dottrina – avverte il vescovo di Savona – Quello della coppia omosessuale non è un matrimonio, che rimane l’unione stabile e feconda di un uomo e di una donna”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.