IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nuovo Dpcm, l’appello di Confcommercio e Fipe Loano: “Ci sentiamo abbandonati, intervengano le istituzioni”

Serve "un segnale che ci riporti fiducia. Per trovare la voglia di continuare"

Loano. Indennizzi a fondo perduto, crediti d’imposta per le locazioni commerciali, il prolungamento degli ammortizzatori sociali e altri provvedimenti di sostegno a valere sulla tassazione locale. Sono questi, secondo il rappresentante di Confcommercio Loano Massimo Caresano e la sua collega di Fipe Loano Daniela Leali, gli strumenti di cui hanno bisogno le partite Iva italiane “per evitare che si creino diseguaglianze economiche e sociali nel nostro paese”.

Caresano e Leali lanciano un appello da Loano: “Sentiamo la necessità di far sentire la voce di tutte le partite Iva che saranno penalizzate dal nuovo Dpcm – dicono – Oggi più che mai ci sentiamo soli. Abbiamo chiuso a marzo e ci hanno chiesto di riaprire dopo tre mesi rispettando le regole. L’abbiamo fatto. In tantissimi si sono indebitati per mettersi in regola: mascherine, gel, scanner di temperatura, tavoli distanziati… La mancanza di contante porterà prima di tutto al mancato pagamento degli stipendi, poi dei fornitori, le rate dei mutui e infine gli affitti”.

Ora, con il nuovo Dpcm, serve “un segnale che ci riporti fiducia. Per trovare la voglia di continuare e non sentirci abbandonati. Per uscire da questa crisi senza precedenti, abbiamo bisogno di interventi e aiuti concreti da parte delle istituzioni. Abbiamo sempre fatto la nostra parte. Ora necessitiamo di indennizzi a fondo perduto, crediti d’imposta per le locazioni commerciali, il prolungamento degli ammortizzatori sociali e altri provvedimenti di sostegno a valere sulla tassazione locale. Ne abbiamo bisogno subito”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.