IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nessun savonese in giunta regionale, la Lega: “Molto dispiaciuti, ma il territorio sarà comunque rappresentato”

Stefano Mai sarà capogruppo in consiglio regionale, Brunello Brunetto sarà il presidente della commissione sanità

Regione. “Il fatto che in giunta regionale non ci sia un esponente della provincia di Savona non causerà una minore rappresentatività di questo territorio”. Lo ha affermato l’ormai ex assessore regionale all’agricoltura Stefano Mai in occasione della conferenza stampa della Lega convocata quest’oggi per analizzare la composizione della giunta del Toti Bis.

La giunta sarà formata da: Andrea Benveduti (Lega) con delega a sviluppo economico, impresa, industria, commercio, energia e porti; Alessandro Piana (Lega) con delega a agricoltura, parchi, caccia, pesca, promozione del territorio; Gianni Berrino (Fratelli d’Italia) con delega a trasporti, lavoro, turismo; Simona Ferro (Fratelli d’Italia) con delega a personale, bambini, animali; Ilaria Cavo (Toti presidente) con delega a formazione, cultura, politiche sociali, sport; Giacomo Giampedrone (Toti presidente) con delega a protezione civile, infrastrutture, lavori pubblici; Marco Scajola (Toti presidente) con delega a territorio, pianificazione, urbanistica, demanio.

Nessuno dei nuovi assessori è originario della provincia di Savona, i cui candidati alle regionali sono stati pure tra i più votati in assoluto a livello ligure. Tra le fila del Carroccio, due savonesi ricopriranno comunque altrettanti incarichi di rilievo: Stefano Mai sarà capogruppo in consiglio regionale, mentre il primario del San Paolo Brunello Brunetto sarà il presidente della commissione consiliare dedicata alla sanità.

Durante la conferenza stampa, Rixi si è detto “molto dispiaciuto per Savona” e ha precisato che “forse se non fossimo stati in un momento di emergenza avremmo avuto un esito diverso” per quanto riguarda la composizione della giunta. Ma “non possiamo bloccare una giunta per colpa dei bisticci. Io sono per la squadra”.

Dal canto suo, Mai si è detto “grato a Rixi per avermi concesso ancora la sua fiducia attribuendomi un ruolo diverso da quello dell’assessore. In agricoltura ci ho lasciato il cuore, ma sono state fatte delle scelte. Sono grato e felice di questo ruolo. La scelta è stata ponderata, mi sono messo a disposizione del partito e di Edoardo Rixi. Per me era il momento di avere un incarico diverso e quindi ho accettato con gioia.”.

E sull’assenza di savonesi in giunta ha aggiunto: “Affermare che l’assenza di un suo rappresentante in giunta comporti significhi una mancanza di rappresentatività del territorio savonese non è corretto. Anzi, proprio per questo io personalmente sarò ancora più a disposizione di tutto il savonese anche se in un ruolo complesso e delicato come quello del capogruppo. Mi impegnerò per fare in modo che Edoardo sia sereno rispetto alla scelta compiuta.”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.