IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Millesimo, Francesco Miraglia: “Si poteva iniziare meglio, ma dal punto di vista del gioco ci siamo” risultati

Il direttore sportivo traccia un bilancio di questo primo breve scorcio di campionato

Savona. Nemmeno sul campo del Santuario il Millesimo è riuscito a trovare la prima vittoria in campionato, rimontato due volte dallo Speranza.

Francesco Miraglia

In classifica, dopo 3 turni, i giallorossi hanno all’attivo solamente 2 punti.Ci si poteva aspettare un inizio migliore – ammette il direttore sportivo Francesco Miraglia -, Però dal punto di vista del gioco ci siamo, quindi è mancata un po’ di lucidità sotto porta, soprattutto nella partita odierna, quando eravamo in vantaggio. Si poteva iniziare meglio, però va bene così. Non ci piangiamo addosso e cerchiamo di andare avanti con la stagione“.

Miraglia esclude che i giallorossi possano aver preso sottogamba squadre sulla carta meno quotate come l’Altarese e lo stesso Speranza. “Escludo che gli avversari siano stati sottovalutati – afferma -. Vedo tutti gli allenamenti, i ragazzi mettono il 110% in ogni seduta e ad ogni partita. Il campionato è difficilissimo, con la nuova formula sono poche partite dove ti giochi tutto. La sottovalutazione non la vedo nei nostri giocatori, anche perché le squadre che abbiamo affrontato, nelle loro caratteristiche sono insidiose. Quindi parlare di squadre forti o deboli non ha una logica. Sì, c’è chi è più forte tecnicamente e chi agonisticamente, però alla fine è il campo che parla ed ha parlato di una sconfitta e due pareggi. Noi proseguiamo sulla nostra strada, col nostro credo calcistico. Una volta che si potrà ripartire cercheremo di raccogliere i frutti del nostro operato“.

Adesso il campionato si deve fermare, almeno fino al 24 novembre. “Noi ci siamo sempre attenuti alle disposizioni che la federazione dà alle squadre. La nostra posizione non è favorevole allo stop o contraria, noi ci atteniamo a quello che ci dicono di fare e come tutte le squadre rispettiamo le disposizioni che ci vengono date dagli organi federali, dal governo centrale e da quello regionale” conclude Miraglia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.