IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Mallare ribatte: “Avevamo informato telefonicamente il Quiliano&Valleggia”

Botta e risposta tra i due sodalizi a poco meno di un giorno dalla sfida sul campo

Il Mallare ribatte prontamente al comunicato con il quale il Quiliano&Valleggia sottolineava di non essere stato messo a conoscenza delle motivazioni legate a possibili positività dietro la richiesta di rinvio della partita in programma domani. La società valligiana sostiene di aver informato gli avversari telefonicamente. Ecco il perché, secondo i rossoblù, del commento della discordia recante le parole “mancanza di sensibilità”.

Queste le parole dei “lupi” : “La S.C. Mallare in merito al comunicato pubblicato in data odierna dalla società Quiliano&Valleggia tiene a chiarire quanto segue: in data 23/10/2020 dopo aver appurato la presenza di n. 3 giocatori in isolamento di cui 1 in attesa di tampone e dopo aver inviato alla federazione una mail con richiesta di rinvio per i motivi sopra citati abbiamo contattato telefonicamente i dirigenti del Quiliano&Valleggia in quanto coscenti che il rinvio, come comunicatoci in seguito dalla federazione, sarebbe stato concesso esclusivamente previo accordo con l’altra società. Ai dirigenti contattati sono state spiegate in modo preciso le motivazioni che ci hanno portato a richiedere il rinvio. La società Quiliano&Valleggia ci ha comunicato in seguito di voler comunque disputare la partita come da programma.
La nostra richiesta era nata esclusivamente a tutela dei tesserati di entrambe le squadre in quanto riteniamo che in presenza di casi sospetti la partita dovrebbe essere rinviata”.

“Specifichiamo – prosegue la nota – che siamo pienamente a conoscenza che è un pieno diritto del Quiliano&Valleggia voler disputare la partita in quanto il regolamento non prevede il rinvio d’ufficio in assenza di positivi all’interno del gruppo squadra ma è concesso il rinvio esclusivamente previo accordo tra le società.
Con tutto il rispetto da parte nostra nei confronti del Quiliano&Valleggia ma non possiamo accettare la divulgazione di false notizie per argomenti così delicati e riteniamo che la solidarietà dovrebbe venire al primo posto“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.