IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Gal Valli Savonesi lancia nuovi bandi: risorse per il rilancio del savonese

Il più importante è rivolto ai Comuni: finanzia l’adeguamento della rete escursionistica alle esigenze di percorribilità e fruibilità

Provincia. Prosegue il completamento del programma Gal Valli Savonesi con l’apertura, da parte del Consiglio Direttivo, degli ultimi bandi previsti nella Strategia di Sviluppo Locale dell’entroterra della Provincia di Savona. All’ordine del giorno sono stati inseriti ed approvati 4 nuovi bandi oltre ai 5 rivolti ai partner del progetto integrato “Nuovi modelli di distribuzione Agroalimentare”.

Il più importante, oltre che per l’importo, anche per gli interventi in tutti i 51 comuni dell’entroterra della provincia di Savona, è il bando rivolto ai Comuni: finanzia l’adeguamento della rete escursionistica alle esigenze di percorribilità e fruibilità,  con una dotazione finanziaria aumentata a 2.090.000 euro.

Inoltre, sono stati approvati anche i bandi sul progetto “Contratto di Fiume” il quale promuove interventi di cooperazione ambientale per la salvaguardia contro il rischio idraulico. La dotazione complessiva del Progetto è di 215.000 euro. 

Chiuso in data 15.10.2020 il bando del progetto Outdoor rivolto alle imprese del turismo, compresi i bed&breakfast, per adeguamento delle strutture ricettive con dotazione finale di € 1.014.000.

“Preso atto delle domande presentate, che hanno raggiunto e superato la dotazione finanziaria a disposizione, il Consiglio del GAL ha espresso soddisfazione per la risposta delle imprese e degli enti coinvolti nel programma, – ha dichiarato il presidente Osvaldo Geddo. – L’azione del Gal Valli Savonesi sarà importante per il rilancio economico del nostro territorio”.

Il Consiglio ha affrontato le novità decorrenti da agosto 2020 sui preventivi telematici per la presentazione delle nuove domande e la situazione delle istruttorie in corso. E’ stato affidato mandato al presidente Geddo per “sollecitare la Regione Liguria ad implementare temporaneamente il personale istruttore degli Ispettorati Agrari e ad intervenire tramite AssoGal Liguria contro le nuove disposizioni sui preventivi telematici difficilmente applicabili, ad esempio da parte degli enti pubblici, che utilizzano direttamente il PSR oltre che tramite i Bandi GAL”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.