IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Finale Ligure, Mamberto: “Encomiabile lavoro dei marinai, adesso però Roma ci ascolti”

Guzzi: "Auspichiamo che a brevissimo venga dato il via libera"

Finale Ligure. “Il grosso della perturbazione ormai è alle spalle, e il finalese tutto sommato ha resistito con grande determinazione, un pizzico di fortuna e un ottimo lavoro da parte dei volontari e addetti ai lavori”. Carlo Mamberto, consigliere di maggioranza delegato al Porto di Finale, tira le somme e lancia un appello: “Voglio ringraziare personalmente tutto lo staff del porto, in particolar modo i marinai che hanno svolto un encomiabile lavoro, non solo durante la mareggiata, ma già nei giorni precedenti hanno preparato al meglio il porto in attesa della burrasca. Il grosso problema del nostro porticciolo è la risacca, che in queste condizioni cosi avverse diventa ingestibile e pericolosa per le imbarcazioni e soprattutto per gli addetti ai lavori, che spesso rischiano la vita stessa per mettere le barche in sicurezza”.

“La nostra amministrazione ha stanziato 500.000 euro – ricorda – da oltre 1 anno per il rafforzamento del molo di sopraflutto che permetterà appunto di ridurre, se non eliminare questa risacca. Ma da Roma tutto tace. Essendo un’opera che va a ‘modificare’, seppur lievemente, la struttura del porto, occorre il benestare della Commissione Ambiente del Ministero, benestare che ad oggi, dopo circa 1 anno e 3 mesi, ancora non è arrivato. Forse se a Roma vedessero cosa succede ogni volta che arriva una mareggiata e i rischi che corrono i marinai stessi per proteggere le imbarcazioni degli utenti, si renderebbero conto che la situazione è a dir poco vergognosa”.

Anche il vicesindaco Andrea Guzzi si unisce al al coro e ricorda: “Abbiamo sollecitato più volte il Ministero, anche attraverso l’aiuto di parlamentari; auspichiamo quindi che a breve, brevissimo, venga dato il via libera e finalmente, insieme ai lavori confermati e appaltati del rafforzamento della diga foranea, si possa cominciare con il molo di sopraflutto”.

Il Comune di Finale ha infatti appena appaltato a 2 ditte liguri gli altri lavori legati alla sicurezza, richiesti e finanziati da Regione Liguria per 2 milioni di euro, ossia il rafforzamento della diga.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.