IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Covid, venerdì aprirà a Savona il centro assistenziale da 100 posti letto “a bassa intensità di cura” foto

Dedicato ai casi positivi in condizione di fragilità che non possono rientrare al domicilio e hanno bisogno di assistenza specifica

Savona. Lo aveva annunciato il presidente Toti, ma ora arriva l’ufficialità: aprirà venerdì 9 ottobre e sarà attivo fino al 31 dicembre 2020 il centro assistenziale a bassa intensità di cura dedicato ad accogliere persone entrate in contatto con il Covid – 19 che necessitano di isolamento o di cure più lievi. Ad ospitarlo sarà l’RSA/RP La Riviera di via Giordano, nel cuore di Savona e legata al Gruppo fiorentino La Villa.

Il progetto, promosso da Asl, Regione Liguria e Protezione Civile, è stato pensato per rispondere in modo concreto alle crescenti esigenze territoriali legate all’emergenza sanitaria che interessa la Regione Liguria e prevede la presa in carico di persone dimissionarie dall’ospedale, ma ancora in condizione di fragilità tale da non poter rientrare al domicilio e quindi bisognose di assistenza specifica.

Saranno 100 i posti letto messi a disposizione, disposti su 5 piani, in una struttura all’avanguardia, affacciata sul mare e appena ristrutturata. Secondo quanto dichiarato dal governatore Toti, permetterà di “dimettere dagli ospedali un 20-30% degli attuali pazienti, allentandone la pressione, dato che stiamo parlando di persone che potrebbero essere dimesse, ma le cui condizioni  familiari o di fragilità  personale non consentono di farlo nell’immediato, o per necessità assistenziali o per la necessità di avere un luogo protetto dove trascorrere un periodo di isolamento”.

“Recepite le urgenti necessità del territorio e delle istituzioni, ci siamo messi subito a disposizione  per dare il nostro contributo attivo al savonese – spiegano dal Gruppo La Villa – È stato così stretto un accordo con la Protezione Civile e fatto un lavoro certosino e molto serrato in queste settimane,  in termini di riorganizzazione spazi, del personale, attivando protocolli e procedure speciali, così da rendere la struttura adatta all’accoglienza e alla cura di questo tipo di utenza speciale”.

“Contemporaneamente, per continuare a garantire comunque servizi assistenziali e di cura ai senior della provincia, Regione Liguria ha reso possibile la riapertura anticipata de la RP La Quiete, Residenza Protetta del Gruppo sita a Spotorno, per rispondere all’urgenza di trasferire i 13 ospiti attualmente presenti presso Rsa/Rp La Riviera e renderla quindi completamente disponibile a diventare Area Sanitaria Temporanea per l’accoglienza di pazienti positivi a bassa intensità”.

“Questo intervento delle istituzioni savonesi, cui il Gruppo La Villa ha preso parte, va a costituire l’ennesimo tassello di un ricco mosaico di interventi delle istituzioni liguri per rispondere alla esigenze comunitarie e regionali relative all’emergenza” concludono.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.