IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Covid, Lambertini: “A Cairo 900 mila euro per aiutare cittadini e commercianti”

Numerosi gli interventi dell’amministrazione durante l’emergenza sanitaria

Cairo Montenotte. “Grazie alla chiusura del bilancio 2019 entro il 31 dicembre dello scorso anno (caso raro nel panorama dei comuni italiani), siamo riusciti ad intervenire fin da subito a favore di chi si è trovato in difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria”.

Lo dichiara con orgoglio il sindaco di Cairo, Paolo Lambertini che sottolinea: “I provvedimenti permetteranno un importante risparmio a tutti i cittadini, in particolare chi ha subito gravi perdite economiche. In totale i soldi spesi per gli interventi sono circa 900 mila euro, di cui 700 mila di fondi statali e 200 mila di risparmi comunali”.

Diversi sono i provvedimenti presi dall’amministrazione in questi mesi per rispondere ai disagi causati dalla pandemia. “Tra gli aiuti economici – spiega Lambertini -: “la riduzione dell’Imu per un totale di 115 mila euro e della Tari (in media il 10%), la sospensione della tassa di occupazione del suolo pubblico fino alla fine del 2020 per le attività commerciali e per 3 mesi a favore degli ambulanti, un mancato incasso per il Comune pari a 25 mila euro. Ma non solo, durante il lockdown è stato sospeso il pagamento dei parcheggi pubblici, che portano nelle casse comunali 70 mila euro, sono stati restituiti alle famiglie i buoni scuolabus (15.000 €) e finanziati i centro estivi attraverso l’erogazione di 40 mila euro che hanno permesso di abbassarne il costo. Sono stati inoltre consegnati a coloro che hanno avuto maggiori difficoltà economiche a causa delle restrizioni i buoni spesa, previsti dal Governo”.

Una parte dei fondi è stata utilizzata anche per acquistare i beni e gli strumenti necessari durante l’emergenza sanitaria. “Grazie a 100 mila euro del fondo di riserva, abbiamo comprato termoscanner, guanti e circa 20.000 mascherine da distribuire ai cittadini. Più di cento famiglie sono state inoltre aiutate grazie al servizio domiciliare di spesa dei farmaci. Abbiamo anche provveduto a fornire a Cairo Salute il tendone da campo e a sanificare la struttura”.

“Mi preme ricordare che abbiamo organizzato anche una raccolta fondi a favore di tutte le associazione che hanno dato il loro contributo durante il lockdown impegnandosi in servizi, realizzando mascherine e mettendosi a disposizione dei cittadini” conclude Lambertini.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.