IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Covid: in Liguria divieto di assembramento, annullate tutte le manifestazioni, Dad per le superiori, chiusi i circoli ricreativi

Lo ha annunciato questa sera il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti

Più informazioni su

Liguria. Divieto totale di assembramento per strada, ossia di fermarsi a parlare con altre persone; annullamento di qualsiasi manifestazione in tutta la regione; stop a tutti i circoli ricreativi, che potranno restare aperti solo per la somministrazione di cibo e bevande ma dovranno interrompere immediatamente ogni attività “propria”; didattica a distanza “a rotazione” per gli studenti dalla seconda alla quinta superiore (ecco come funzionerà).

Sono queste le misure principali annunciate questa sera dal presidente della Regione Liguria Giovanni Toti per tentare di limitare i contagi da Covid-19. “Stiamo per firmare una ordinanza che riguarda alcuni aspetti della nostra vita e servirà, speriamo, a ridurre la penetrazione del virus”. L’ordinanza entrerà in vigore domani a mezzogiorno e durerà fino alla mezzanotte del 13 novembre.

“Oggi abbiamo registrato dati particolarmente significativi – ha affermato il presidente Toti – che confermano la crescita dell’epidemia in tutta la regione come in tutta Italia con alcune specificità. Abbiamo superato i 6mila tamponi molecolari nelle ultime 24 ore, a cui vanno aggiunti i tamponi antigenici”. Per quanto riguarda la situazione ospedaliera “abbiamo 67 ricoverati in più rispetto a ieri ma – sottolinea il presidente della Regione – restano basse fortunatamente le terapie intensive, che sono addirittura meno di qualche giorno fa. Sta aumentando ancora la nostra capacità di tracciamento e domani aprirà in Valpolcevera un nuovo punto di Asl3 per l’esecuzione dei test antigenici rapidi in modalità drive-through, anche grazie all’accordo con i medici di medicina generale che abbiamo raggiunto alcuni giorni fa”.

Il presidente Toti ha quindi rivolto un appello ai cittadini: “Senza danneggiare la nostra economia e tutelando le attività produttive, vogliamo la massima attenzione e il massimo rigore nel rispetto delle regole anti contagio. Abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti – ha sottolineato – per evitare di dover bloccare tutti gli interventi e le attività programmate per convertire i nostri ospedali ad una gigantesca area Covid. Stiamo lavorando per evitare che venga sospesa tutta l’attività di elezione e per questo abbiamo bisogno di ridurre il numero di ospedalizzati: lo stiamo facendo in tutti i modi possibili, ad esempio con gli accordi con i medici di medicina generale e i pediatri, con l’apertura di strutture territoriali dedicate ad ospitare i pazienti dimessi dopo la fase acuta. Per questo chiedo a tutti i cittadini di essere molto, molto attenti, senza rinunciare alle proprie abitudini di vita ma facendo in modo tale da non diventare i prossimi contagiati. Altrimenti diventa problema per voi, per nostra sanità e per tutti coloro che hanno bisogno di cure anche fuori dal Covid e, in prospettiva, potrebbe diventare un problema per tutti noi, se dovessimo prendere misure più severe”.

SCUOLE

Da lunedì prossimo chiediamo alla direzione regionale di passare a didattica a distanza per tutte le classi delle superiori a esclusione della prima, per almeno 50% degli studenti che frequentano quegli istituti. ECCO COME FUNZIONERA’: CLICCA QUI PER I DETTAGLI

DIVIETO DI ASSEMBRAMENTO

Sempre di concerto con il ministero della Salute abbiamo deciso il divieto totale di assembramento nell’intera Regione Liguria. Potete uscire di casa, recarvi al ristorante, al bar, ma è vietato stazionare, assembrarsi, fermarsi all’aperto in gruppi di più di una persona perché questo può comportare situazioni di reale rischio. Senza danneggiare la nostra economia, vogliamo ci sia da parte di tutti i cittadini il massimo rigore nei comportamenti.

STOP A MANIFESTAZIONI E CIRCOLI

Estendiamo il divieto assoluto di manifestazioni di ogni genere in tutta la Liguria, in vigore fino ad oggi solo in alcune aree di Genova. I circoli ricreativi possono restare aperti per la sola somministrazione di alimenti e bevande, ma devono cessare le attività più proprie come gioco delle carte, biliardo, bocce, qualsiasi elemento di socialità si svolga all’interno. Mentre sale bingo, giochi e scommesse cesseranno la loro apertura alle 18 in corrispondenza del termine per i bar di fornire somministrazione di bevande alcoliche. Questo per allineare attività che potrebbero avere connessione e creare assembramento.

LA DIRETTA DI GIOVANNI TOTI

ZONE ARANCIONI

Cerchiamo di incidere sulla curva del contagio. Abbiamo a lungo ragionato col sindaco Bucci sull’individuazione delle aree previste dal Dpcm per creare cosiddette “zone arancioni”, in cui si passa solamente con motivazione. Una ulteriore restrizione quindi, da definire nelle prossime ore.

SITUAZIONE OSPEDALI

Lungi dall’avere ancora oggi problemi su posti letto, la nostra sanità sta incrementando l’offerta. Abbiamo un disperato bisogno di aiuto da tutti voi per non “bloccare” la sanità, per trasformarla in una grande area di salvataggio Covid: per fare questo abbiamo bisogno di ridurre il numero degli ospedalizzati. Abbiamo bisogno anche del vostro aiuto: vi chiedo, fin da stasera, di essere molto attenti senza rinunciare alle vostre abitudini di vita, alla vostra socialità, ma facendo in modo tale da non diventare i prossimi contagiati Covid. Questo comporta un problema per voi, per la nostra sanità, per tutti coloro che ne hanno bisogno e alla lunga per tutti noi se dovessimo decidere misure più severe.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.