IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Ci hanno insegnato a non mollare mai”: la Commissione europea ha incontrato le tenniste Carola e Vittoria fotogallery

Il rappresentante italiano dell'ordine esecutivo europeo ha consegnato una targa alle ragazze : "Simbolo della resilienza in questo periodo difficile"

Finale Ligure. Un’immagine che mi è rimasta impressa nella mente in questi ultimi sei difficili mesi. Un’immagine che ci fa vedere il mondo attraverso gli occhi dei nostri figli.
È l’immagine di Carola e Vittoria, le due ragazze che giocano a tennis sui tetti di due palazzi diversi in Liguria.
Non è solo il coraggio e il talento delle ragazze che colpisce.

È la lezione che c’è dietro, che ci dice di non consentire agli ostacoli di averla vinta, di non restare attaccati alle convenzioni, di cogliere l’opportunità del momento.
Questo è ciò che Carola, Vittoria e tutti i giovani europei ci insegnano sulla vita, giorno dopo giorno.
Questo è il messaggio della prossima generazione di europei. Questa è NextGenerationEU”.

Con queste parole, pronunciate un mese fa, la Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen citava Carola Pessina e Vittoria Oliveri – le due ragazze che durante il periodo del lockdown si tenevano in allenamento giocando a tennis sui tetti di Finale – come esempio di coraggio, talento e determinazione.

L’immagine ha fatto il giro del mondo, divenendo simbolica. In seguito, è stato anche girato uno spot pubblicitario col campione elvetico Roger Federer, vincitore di venti grandi slam.

Quest’oggi, nella tarda mattinata, Antonio Parenti, rappresentate italiano della Commissione europea di Bruxelles, ha incontrato le giovani ragazze presso il Tennis Club Finale, consegnando loro due targhe commemorative. Il contenuto:

“Giocando a tennis sui tetti dei palazzi durante i mesi difficili della pandemia, Carola e Vittoria ci hanno insegnato a non mollare mai. Soprattutto quando tutto diventa difficile, superando le difficoltà
con talento, creatività, e coraggio. Con il loro esempio, il messaggio principale che rivolgono all’Europa tutta e, in particolare, ai loro coetanei, è che ogni ostacolo è fatto per essere superato”.

All’incontro, presente anche l’assessore e vicesindaco finalese Andrea Guzzi.

Dopo la consegna delle targhe le due giovani tenniste hanno eseguito alcuni palleggi nel campo, messo a disposizione dal circolo.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.