IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cairese, Mario Benzi: “Chi ha giocato ha fatto in pieno il suo dovere” risultati

L'allenatore non teme ripercussioni per la sosta forzata: "Quando riprenderemo saremo pronti"

Alassio. La Cairese espugna il terreno del Ferrando di Alassio con un perentorio 5 a 0 e, proprio alla vigilia della sospensione dei campionati dei dilettanti, imposta dalle misure per il contenimento dell’epidemia Covid, si issa solitaria in vetta alla classifica del campionato di Eccellenza ligure girone A.

benzi alessi

Una vittoria mai in discussione contro un avversario che sta palesando grosse difficoltà in quest’avvio di campionato, ma anche una vittoria ottenuta nonostante l’interminabile serie (otto in tutto) di indisponibili per malattia, infortuni e squalifica con cui mister Benzi ha dovuto fare i conti. Gli ultimi ad aggiungersi a questo lungo elenco sono stati Damonte e Tamburello, costretti a dare forfait proprio alla vigilia della partenza per la città del Muretto.

Intervistato dall’addetto stampa Daniele Siri, Mario Benzi dichiara: “Già nei primi 15/20 minuti abbiamo avuto le occasioni, non abbiamo finalizzato bene, abbiamo preso due o tre pali. Oggi ho dato spazio a tutti, ci mancavano sette/otto giocatori, questa mattina si sono aggiunti Damonte e Tamburello, Facello era squalificato. Avevamo qualche defezione, però chi ha giocato ha fatto in pieno il suo dovere, quindi sono contento così“.

Il modulo di gioco è stato cambiato a seguito delle assenze. “Abbiamo giocato con tre centrocampisti, ho messo tutti al loro posto: De Matteis è un esterno, Pastorino è un esterno, Bablyuk ha giocato vicino a Piana che lo ha aiutato, però ha fatto una buona partita anche lui, quindi ognuno aveva i suoi posti. Ho preferito giocare così che inventare i ruoli, che poi non paga mai“.

Riguardo alla sosta forzata, che ferma i gialloblù mentre sono al vertice, Benzi afferma: “È un’annata così, la prendiamo come viene, siamo contenti di essere dove siamo. Giustamente ci sono delle priorità di salute per tutti, quindi aspettiamo, però quando riprenderemo saremo pronti“. E riguardo al possibile stop agli allenamenti: “I ragazzi sono seri, sanno quello che devono fare, Caviglia gli darà il programma e sono sicuro che tutti lo faranno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.