IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Banda di ladri svaligiava di notte auto e furgoni in Valbormida: arrestati dai carabinieri

Colpi a Ceva, Roccavignale e Cosseria, ma una guardia giurata li ha visti e ha avvisato i militari

Cairo Montenotte. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cairo Montenotte con la collaborazione dei militari delle stazioni di Cairo Montenotte e Millesimo hanno arrestato tre cittadini rumeni autori di numerosi furti in Valbormida.

I tre, tutti dimoranti nel torinese, avevano iniziato la loro scorribanda da Ceva (CN) dove hanno rubato una autovettura per poi dirigersi verso Roccavignale, non prima di avere rovistato in altre autovetture in sosta rastrellando quanto trovavano, anche le monetine.

A Roccavignale i tre hanno individuato una ditta di impiantistica alla quale hanno forzato il furgone ed hanno rubato diversa attrezzatura da lavoro, caricandola in macchina. Il loro tour è proseguito in direzione di Cosseria, dove hanno preso di mira il furgone di un commerciante ambulante portando via dei capi di abbigliamento e delle borse. Qui però i tre sono stati visti da una guardia giurata che effettuava il proprio giro notturno. I malviventi quindi, vistisi scoperti, si sono dati alla fuga abbandonando il bottino appena preso.

Immediato l’intervento della pattuglia della Radiomobile di Cairo che, appresa la descrizione dei tre malviventi, li ha rintracciati in breve tempo mentre cercavano di allontanarsi verso Carcare nella speranza – vana – di guadagnarsi la fuga. L’intervento di altri militari in supporto ha permesso di ritrovare anche l’autovettura utilizzata per commettere i furti con a bordo anche la refurtiva di Roccavignale.

L’intensa attività successiva, sviluppata dai militari della Radiomobile con i colleghi del Nucleo Operativo e dei militari delle stazioni di Cairo e Millesimo intervenuti in supporto, ha permesso di chiudere il cerchio attorno ai tre rumeni, permettendo di ricostruire tutti gli spostamenti e acquisendo tutti i riscontri necessari che alla fine hanno indotto i tre ad ammettere le loro responsabilità.

È così che alla fine delle loro scorribande, C.N., di 38 anni, C.P. di 31 anni e M.N.P di 32 anni, come detto tutti di origini rumene e con numerosi precedenti sulle spalle, sono stati arrestati per i reati di furto aggravato in concorso e, dopo avere sentito il Pubblico Ministero di turno presso la Procura della Repubblica di Savona, portati nel carcere di Genova Marassi a disposizione dell’autorità giudiziaria. Ora sono in corso le verifiche per capire se i tre possano essere collegati ad altri furti commessi con lo stesso “modus operandi” nelle score settimane in Valbormida. Al termine delle attività l’autovettura e tutta la refurtiva è stata restituita ai legittimi proprietari.

“I Carabinieri continueranno ad indagare ed a garantire la massima presenza sul territorio per la sicurezza della comunità alla quale si chiede di collaborare segnalando eventuali presenze sospette rivolgendosi al 112 o presso le Stazioni Carabinieri dislocate sul territorio” fanno sapere dal Comando.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.