IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, per il delivery accessi aperti ai ristoratori nelle ZTL

L'ordinanza sarà attiva da sabato e fino alla scadenza del DPCM vigente

Alassio. “Dalle ore 00.01 di Sabato 31 ottobre, e fino al 24 Novembre 2020 ovvero fino alla vigenza di provvedimenti successivi e consequenziali che prevedano analoghe restrizioni per la categoria commerciale suddetta, è consentito l’accesso nelle Zone a Traffico Limitato site in Passeggiata Cadorna (tra via Piave e via IV Novembre), via Cavour, passeggiata Grollero, via Torino e via Roma (tra via Boselli e piazzetta D’Amico) – tutti i giorni dalle ore 19 alle ore 23 esclusivamente per ciclomotori e motoveicoli, a condizione che ciascun esercizio di ristorazione insistente nelle citate zone comunichi formalmente e preventivamente al Comando di Polizia Municipale un massimo di 2 targhe afferenti alle categorie di veicoli indicate”.
L’ordinanza, sottoscritta, stamani è quanto predisposto dal Comando di Polizia Municipale, in accordo con il vicesindaco di Alassio Angelo Galtieri.

“Come avevo indicato durante il Consiglio Comunale – spiega lo stesso Galtieri – in risposta ad una proposta del Consigliere Jan Casella, l’idea di riaprire gli accessi per favorire il delivery era già sul tavolo del Comandante della Polizia Municipale, Francesco Parrella, che proprio stamani mi ha presentato alla firma l’ordinanza”.

“Il sistema – aggiunge Parrella – è molto semplice e ricalca quello già attuato durante il precedente lockdown. Sarà sufficiente che gli esercizi di ristorazione segnalino formalmente al Comando le targhe di un massimo di due motoveicoli, perchè ne sia autorizzato il transito nelle zone a traffico limitato indicate nella stessa ordinanza”.

“Speriamo non sia necessario – conclude Galtieri – ma l’ordinanza, valida per ora fino alla scadenza del DPCM e quindi dei limiti imposti dallo stesso, sarà ulteriormente prorogabile qualora se ne ravvisasse la necessità. Ma, ripeto, speriamo che si possa presto tornare alla normalità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.