IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Addio a Marina Murialdo: al suo genio, al suo animo buono e aperto a tutti

Il ricordo di chi ha lavorato con lei alle Caravelle, organizzando iniziative d’avanguardia

Più informazioni su

Ceriale. La scomparsa di Marina Murialdo (leggi qui, c’è pure un suo bellissimo e profondo pensiero), anche se molti sapevano che non stava bene, ha provocato un’onda di dolore e portato alla luce i ricordi di molti, soprattutto di chi l’ha conosciuta più da vicino e ha lavorato con lei.

Non so neanche se sarebbe contenta che si parlasse di lei in questo momento, ma ci provo, anche se le cose da dire sono tante e il rischio di sbagliare forte, come sempre quando si parla di chi non c’è più.

Marina amava il suo lavoro (qualcosa più di un lavoro), era disponibile con tutti, aperta a tutti i consigli e pronta ad aiutare tutti, aprendo le porte delle sue Caravelle. Lo ha fatto fino all’all’ultimo, lasciando le Caravelle in buone mani.

Di lei dice Mauro Vicari, il promoter tra i primi a lavorare alle Caravelle assumendone anche il ruolo di direttore artistico: “Era intelligente, geniale. Abbiamo cominciato con l’acquadance e proseguito con mille altre iniziative, spesso per beneficenza. Con il gruppo del Derby di Milano abbiamo anche proposto il teatro. Teatro in un parco acquatico? Sì, e fu un successo”.

Sono tanti i personaggi del mondo dello spettacolo che hanno cose da ricordare. Marco Dottore di Eccoci Eventi: “Con Marina abbiamo organizzato alle Caravelle il primo concerto dei Buio Pesto in provincia di Savona, nel 1996. Uno dei tanti esempi di come il parco non fosse solo un posto dove gettarsi nella piscina con le onde”.

Dopo aver chiuso i cancelli delle Caravelle, Marina, nel cuore della notte, spesso scriveva a me e al nostro Stefano Pezzini per proporre un’idea, una nuova iniziativa. “Hai sentito che dice Marina? Bello, lavoriamoci sopra”.

Domani a Ceriale avranno luogo i funerali di Marina Murialdo (leggi qui), con tanti a salutarla ma anche tanti che preferiranno magari farlo da lontano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.