IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A rischio il distaccamento nautico dei vigili del fuoco di Multedo (che “copre” anche Savona)

A causa di una carenza di organico che da tempo sta imponendo una riduzione dei turni

Genova. La carenza di organico che da tempo sta imponendo una riduzione dei turni mette a rischio il distaccamento nautico dei vigili del fuoco di Multedo.

La denuncia arriva dall’USB: “Una situazione gravissima per una squadra di mare essenziale per la sicurezza della popolazione genovese in quanto rientra nel piano di intervento all’interno dell’Area del Porto Petroli, un terminal che si estende su una superficie di circa 124.000 metri quadrati e che dispone di una banchina dedicata ai prodotti chimici e di quattro pontili per la movimentazione di prodotti petroliferi”.

In questo scenario si aggiunge l’oramai consolidata precarietà del distaccamento nautico di Savona “che è perennemente chiuso – come scrive il sindacato in una nota. Irresponsabile è l’aggettivo che contraddistingue questa amministrazione nel gestire le carenze del personale, ma che preferisce la chiusura di un distaccamento indispensabile invece che formare ed assumere nuovo personale per garantire la sicurezza della popolazione”.

Per questo motivo, la richiesta è una: “Serve un intervento immediato del Ministro Luciana Lamorgese e del Sottosegretario Carlo Sibilia quali soggetti preposti alla tutela del Soccorso della popolazione Ligure. Coinvolgeremo il prefetto Carmen Perrotta per un incontro urgente con questa Organizzazione Sindacale al fine di istituire un tavolo di confronto con gli organi preposti”.

Sul tema interviene anche la senatrice Elena Botto (M5s): “All’aumento del traffico dell’aeroporto Colombo e del Porto PSA di Voltri, della circolazione di uomini e mezzi presso Fincantieri, incluse le marine di diporto attigue, e della movimentazione del Polo Petrolchimico di Multedo con milioni di tonnellate di idrocarburi non può corrispondere la chiusura di un distaccamento. Serve invece un progetto di riordino e potenziamento per i Nuclei Nautici: 32 unità di personale specialistico non bastano, soprattutto in considerazione della presenza di depositi di chimici e idrocarburi a cui serve la presenza costante di una squadra di mare che in caso di criticità può intervenire tempestivamente. Chiederò dunque al Ministero se è a conoscenza della chiusura di Multedo – conclude la senatrice . se intende confermarla e se non ritenga opportuno istituire un tavolo di confronto, d’intesa con le rappresentanze sindacali, al fine di addivenire a soluzioni in grado di garantire adeguati equilibri per il personale dei Nuclei Nautici”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.