IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Trasporto pubblico, Melis (M5S): “Mobilità al centro con investimenti mirati e rivedendo contratti di servizio”

"Migliorare il trasporto pubblico è essenziale per una Regione che vuole e deve ripartire"

Liguria. “Migliorare il trasporto pubblico è essenziale, per una Regione che vuole e deve ripartire: il ‘fare’, quello vero e non solo proclamato in più sedi da chi ha amministrato la Liguria, parte anche dalla mobilità. Migliaia di cittadini si spostano infatti tutti i giorni sui mezzi pubblici, per andare quotidianamente al lavoro o a scuola, e meritano un servizio efficiente, sicuro, pulito e soprattutto puntuale”, dichiara il consigliere uscente e candidato alle Regionali 2020 con il Movimento 5 Stelle Andrea Melis.

Che poi ricorda, in merito, i punti programmatici del M5S: “In Liguria, come abbiamo peraltro più volte sottolineato in Consiglio regionale, va migliorato, se non rivoluzionato, il Trasporto pubblico locale, con particolare attenzione alle tratte ferro-gomma: vitali in questo senso, dare corso a interscambi efficienti presso le stazioni ferroviarie, anche attraverso il biglietto unico per la mobilità. Sostituire progressivamente l’utilizzo della mobilità privata si tradurrebbe, si sa, in un vantaggio tangibile sia per le tasche dei cittadini sia per l’ambiente, con innegabili benefici in termini di qualità della vita. Ma perché questi obiettivi possano essere raggiunti, all’utenza vanno garantiti trasporti efficienti e soprattutto capillari, integrando il Tpl con altre forme sostenibili, eco-compatibili o di soft-mobility (mobilità dolce)”.

“Come M5S, proponiamo anche investimenti mirati per le linee ferroviarie anche perché in parte dedicate alle attività portuali, con l’obiettivo di riconvertire la movimentazione di esse da gomma a ferro. In questo solco, nel savonese, la necessità di provvedere al potenziamento e al raddoppio della linea ferroviaria Savona-Torino nella tratta ligure, così come il raddoppio ferroviario nel ponente ligure contemperando gli interessi ambientali ed economici della zona”, aggiunge.

“In questi cinque anni, purtroppo, da Regione non sono arrivate le soluzioni auspicate e i pendolari lamentano disservizi. Che il servizio ferroviario ligure non sia mai stato all’altezza delle aspettative di chi viaggia, è evidente e per questo abbiamo più volte chiesto alla Giunta sia di desecretare il Contratto di Servizio con Trenitalia, sia di rivederlo in favore dell’utenza. Revisione che crediamo debba essere estesa a tutti gli attuali contratti, orientando il servizio verso le diverse esigenze dei clienti, dei pendolari e dell’utenza turistica, garantendo peraltro il mantenimento dei servizi minimi anche per le frazioni, che meritano le stesse attenzioni dei capoluoghi”.

Entrando nello specifico del savonese, poi, Melis ricorda: “Da tempo auspichiamo una maggiore attenzione a Tpl Linea. Con il mantenimento in-house dell’azienda, ad esempio, faremmo gli interessi dei cittadini e dei lavoratori, tracciando altresì la strada per farne un fiore all’occhiello del nostro sistema di trasporto pubblico”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.