IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Scuola, il Comitato Genitori chiede al Comune di Savona di spostare i seggi: “Lezioni devono essere priorità”

La richiesta per "evitare uno stop inopportuno", dito puntato contro l'assenza di certezze: "Da primavera è mancata una qualsiasi informazione"

Più informazioni su

Savona. “A breve inizieranno le scuole e rischiamo che l’attività didattica sia subito interrotta dalle prossime elezioni amministrative. Sono tanti i sindaci sparsi per l’Italia che si sono attivati per trovare spazi alternativi per collocare i seggi elettorali. Il Comitato Genitori si augura che anche l’amministrazione comunale di Savona abbia già affrontato il problema e si stia operando per trovare luoghi fuori dalle scuole dove poter far svolgere le operazioni di voto”.

Con queste parole il Comitato Genitori prende posizione sull’imminente riapertura delle scuole, sollevando diverse perplessità e puntando il dito sull’assenza di certezze. Se in altri Comuni infatti le direzioni scolastiche hanno già reso note le condizioni di rientro a scuola (orari, eventuale dimezzamento delle classi) a Savona al momento, a pochissime settimane dall’inizio dell’anno scolastico ancora non sembrano esserci protocolli chiari.

Senza contare il paradosso di aprire pochi giorni prima di dover richiudere per le elezioni: per questo c’è chi, come Borgio Verezzi, ha deciso di spostare i seggi in strutture differenti da quelle scolastiche. “Inutile sottolineare la necessità di iniziare il nuovo anno scolastico con meno ostacoli possibili al regolare svolgimento delle lezioni – scrive il Comitato Genitori – La scuola deve essere la priorità in questo momento e confidiamo che il sindaco di Savona, come molti suoi colleghi, riesca a evitare ai nostri figli un ulteriore e quanto mai inopportuno stop”.

“Comprendiamo benissimo la difficoltà ed eccezionalità del periodo – proseguono – ma avendo anche letto dell’improduttivo incontro con i 4 presidi dei nostri comprensivi, dove si denotano lacune di collaborazione con l’amministrazione, vorremmo esser informati sull’avanzamento dei lavori in ambito scolastico nella speranza che, oltre alle attuazioni di legge, vengano celermente attivati i servizi comunali sia scolastici che extrascolastici o quantomeno far fronte a mancanze con i giusti preavvisi“.

“Purtroppo l’indetto incontro primaverile della Conferenza Cittadina per la Scuola è saltato ma da allora è mancata una qualsiasi informazione” concludono.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.