IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rio Fasceo e Carendetta, Mai: “Fondi per Albenga? Il merito non è di Tomatis”

L'assessore regionale al sindaco: "Se non fosse stato per le categorie agricole, non saremmo riusciti nemmeno a finanziare il primo lotto dei lavori"

Albenga. “Comprendo che non voglia far sapere che Regione Liguria ha il merito di questi lavori che metteranno in sicurezza, dopo anni, una zona importante del nostro territorio. Tuttavia queste polemiche non lo porteranno da nessuna parte. Pensi piuttosto a preparare i progetti per il secondo lotto. Parla tanto, ma a oggi non ha ancora fatto nulla”. Lo dichiara l’assessore regionale all’Agricoltura Stefano Mai in risposta al sindaco Tomatis riguardo ai lavori di messa in sicurezza del rio Fasceo e Carendetta (leggi qui).

Il primo cittadino ingauno aveva accusato l’assessore regionale di aver girato un video promozionale nella zona “senza aver alcuna autorizzazione e disattendendo tutte le norme sulla sicurezza nei cantieri” e di “fare campagna elettorale denigrando l’operato dei Comuni” atteggiamento definito “infantile e poco costruttivo”.

Stefano Mai non ci sta e sottolinea: “Tomatis si vuole prendere meriti che non ha. Se non fosse stato per le categorie agricole, non saremmo riusciti nemmeno a finanziare il primo lotto dei lavori. Non è riuscito a preparare un progetto per ottenere tutti i fondi dal PSR disponibili e ora vuole fare lo scarica barile incolpando altri della sua mala gestione del Comune di Albenga. Comprendo che non voglia far sapere che Regione Liguria ha il merito di questi lavori che metteranno in sicurezza, dopo anni, una zona importante del nostro territorio. Tuttavia queste polemiche non lo porteranno da nessuna parte. Pensi piuttosto a preparare i progetti per il secondo lotto. Parla tanto, ma a oggi non ha ancora fatto nulla”.

“Voglio ricordare che per tre volte il Comune di Albenga non è stato in grado di intervenire sull’argine di Bastia e quindi come Regione ci siamo sostituiti al Comune ed entro il mese di settembre verranno assegnati i lavori. Anche per la difesa a mare i fondi sono arrivati grazie a Regione Liguria, così come i due milioni e mezzo dedicato alla difesa costiera che derivano dai fondi per le mareggiate 2018 che a suo tempo stanziò il governo con l’allora vicepresidente del Consiglio, Matteo Salvini. Persino per la pesca abbiamo finanziato diversi interventi attraverso i fondi Feamp”.

L’assessore regionale chiude con l’ultima precisazione: “Tomatis parla molto, ma i fatti lo smentiscono. Albenga non ha mai ottenuto così tanti fondi come in questi ultimi cinque anni. E il merito non è certo suo.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.