IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regionali, “Le Persone al Centro”: “Vittoria di un movimento civico, fatti e contenuti”

Soddisfazione nel gruppo finalese per l'esito delle elezioni in Liguria e nel savonese

Finale Ligure. “L’esito delle elezioni regionali non è mai stato in dubbio neanche per un momento, tuttavia il lavacro elettorale ha finalmente rimesso al centro la Politica (con la P maiuscola) dove contano i contenuti, ma anche la presenza sul territorio, l’ascolto, la lealtà e la capacità di rapportarsi con l’intera comunità. Il nostro gruppo dal giorno successivo alle elezioni amministrative assunse il proprio slogan elettorale quale denominazione dello stesso: “Le Persone al Centro”.

Parole del gruppo di minoranza finalese, che commenta l’esito delle elezioni regionali e l’affermazione di un movimento civico di area centrodestra, che riprende il modello voluto proprio a Finale Ligure da Massimo Gualberti, sconfitto alle scorse comunali proprio per “giochi” e “manovre” partitiche che hanno direzionato in maniera inaspettata alcuni flussi elettorali e di consenso.

“Sono infatti le persone a fare la differenza, a rappresentare le varie sfumature della nostra società, a credere nella sacralità delle idee, confrontandole ed affinandole nel tempo. La buona politica non può prescindere dal valore delle persone ed è tempo di interrompere la sola corrispondenza di un simbolo alla qualità delle idee professate”.

“Cambiamo” è stata la denominazione della lista del presidente, ma anche l’atteggiamento delle persone che ne hanno fatto parte dal primo momento. Indubbiamente il contenitore civico, slegato da dinamiche partitiche dirette, ha dato i suoi risultati ed è apprezzato dai cittadini: per noi uno stimolo e un segnale che la scelta fatta, come “Persone al Centro”, sia stata giusta e lungimirante, senza per questo rinnegare una connotazione politica di centrodestra”.

“In molti si recheranno ora in soccorso del vincitore, ma da questa esaltante esperienza occorrerà trarre la ferrea volontà di un cambiamento, in particolare per riportare nel democratico alveo del confronto le scelte che determineranno il futuro del nostro Paese. Per Giovannino Guareschi, nella sua versione autobiografica di Peppone, “in politica i fatti sono fatti prima di farsi…”.

“La vittoria di un movimento che coraggiosamente ha anticipato i tempi del desiderio di una politica di contenuti ed argomenti, non può ora lasciarci indifferenti. Pur nella differenza di radici culturali diverse, questo importante momento può rappresentare la migliore occasione per ridare dignità ad una tradizione moderata, che ha stentato negli ultimi tempi a trovare una casa comune e molto spesso si è fatta attrarre da inutili, ammalianti sirene”.

“In un confronto democratico è il successo elettorale a stabilire vinti e vincitori, ma è il valore della proposta a determinare l’efficacia delle azioni di governo”.

“Con Giovanni Toti siamo pronti a vincere o a perdere, per una volta parlando di idee ed ideali. I migliori auguri al presidente, ad Angelo Vaccarezza e a tutti i candidati che si sono prodigati per la meritata vittoria” conclude il gruppo “Le Persone al Centro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.