IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regionali, appello di Berlangieri (Upa): “Non si banalizzi il turismo. Ecco le 3 priorità da affrontare”

Focus su "gap infrastrutturale, organizzazione turistica e risorse economiche"

Liguria. “In vista delle elezioni amministrative regionali, siamo ormai nell’ultima settimana di campagna elettorale, alcune considerazioni sul Turismo quale spunto di riflessione, per chi lo ritenga opportuno, senza alcuna velleità o pretesa”.

Ad affermarlo, attraverso un post sulla sua pagina Facebook, è Angelo Berlangieri, presidente Upa (Unione Provinciale Albergatori) che, ad una settimana dal voto, ha deciso di lanciare un appello diretto a tutti i candidati.

“Per prima cosa, chiedo a tutti di non banalizzare il turismo: non crediate che sia sufficiente organizzare qualche evento o fare della pubblicità o richiamare i temi della destagionalizzazione e del far sistema per affrontare l’economia del turismo. Il turismo è un sistema economico complesso ed integrato che necessita di qualcosa di più. Ha bisogno di una serie articolata e coordinata di politiche economiche sue specifiche che diventino una delle priorità delle azioni di Governo e legislative della Liguria”.

E qui Berlangieri ha snocciolato quelle che, a suo avviso, forte dell’esperienza maturata negli anni nel settore, dovrebbero essere le priorità della Regione in tema di turismo. In primis, si parte dal gap infrastrutturale: “Bisogna affrontare senza se e senza ma il gap infrastrutturale in materia di accessibilità alla Liguria e di mobilità in Liguria. È vero che questa è l’epoca del successo del turismo sostenibile, esperienziale e della scoperta delle identità dei luoghi, tuttavia è ovvio che se arrivare in una destinazione è un’impresa e una volta arrivati viverla è ancora più complicato i termini della sostenibilità, dell’esperienza e del glocale diventano concetti astratti non praticabili in concreto; in sintesi la destinazione continua a perdere competitività e quote di mercato”.

Organizzazione: “È necessario dare al turismo un’organizzazione. La mancanza di governance per cui tutti fanno di tutto in modo disordinato, confuso e sovrapposto ha come effetto la modesta capacità di posizionamento del turismo Ligure sui mercati specie su quelli internazionali”.

Risorse economiche: “Bisogna mettere a disposizione del turismo le risorse economiche sufficienti per attuare le politiche per il turismo. Senza risorse adeguate infatti si rischia di parlare al vento realizzando in concreto azioni di modesto se non impercettibile impatto. Dove trovare le risorse adeguate. Per non esser velleitari non si deve certo sperare nei capitoli del bilancio ordinario della Regione, le risorse vanno trovare nella prossima programmazione settennale dei fondi comunitari con un atto, a mio modesto parere, di lungimiranza politica mai fatto prima d’ora, con cui si stanzia un plafond ‘adeguato’ dedicato al turismo da usare per le seguenti azioni: riqualificare l’offerta ricettiva; costruire il portfolio prodotti ed esperienze turistiche liguri; formazione e patto per il lavoro nel turismo; promozione ed internazionalizzazione”.

“Infine, un in bocca al lupo a tutti i candidati e soprattutto, permettetemelo, che il turismo possa essere sempre di più uno dei motori trainanti della nostra economia. Forza Liguria”, ha concluso Berlangieri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.