IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regionali 2020, i candidati sottoscrivono la Carta dei Diritti delle persone con sclerosi multipla

"La richiesta di più salute, più diritti e più ricerca si traduca in leggi, politiche, e risposte concrete"

Più informazioni su

Liguria. Confronto tra le Sezioni provinciali di AISM e i candidati in corsa alle elezioni regionali in Liguria. Incontri che hanno avuto luogo anche sui canali social dell’associazione ed aperti a tutte le persone con SM e ai loro famigliari, alle persone con disabilità e più in generale a tutta l’opinione pubblica. Hanno dato una spinta in avanti all’obiettivo comune di lavorare insieme – le istituzioni e la pluralità delle coalizioni delle forze politiche, AISM e la sua Fondazione – impegnandosi reciprocamente per un confronto continuo a vantaggio delle persone con SM e dell’intera comunità. Assumendo come punto di riferimento i diritti affermati nella Carta dei Diritti delle Persone con SM concretizzati negli appelli lanciati da AISM per superare assieme l’emergenza.

Forte di una esperienza consolidata di lavoro con le istituzioni nazionali e locali nell’assistenza e il supporto alla persona, nella difesa dei diritti, nel sostegno e orientamento di una ricerca di eccellenza, AISM ha presentato ai singoli candidati i dati aggiornati del Barometro della SM 2020, documentando la realtà della sclerosi multipla in Italia e negli specifici contesti regionali (i dati contenevano anche un focus sull’emergenza coronavirus). Dati e analisi condivisi da AISM con le istituzioni sono dal 2014 lo strumento fondamentale per attivare politiche socio assistenziali che garantiscano “più salute, più diritti, più ricerca” per le persone con SM e per ogni cittadino.

Al termine i singoli candidati hanno firmato dal vivo – o nel caso di partecipazione in remoto- attraverso il sito AISM, la Carta dei Diritti delle persone con sclerosi multipla. dichiarando i loro impegno “affinché i diritti prendano forma e sostanza, affinché si traducano in leggi, politiche, prassi, comportamenti e risposte concrete”.

Azioni come queste danno sostanza all’idea di sussidiarietà; realizzano in modo trasparente, plurale, fattivo, la dialettica tra cittadinanza e classe politica; rafforzano il ruolo degli Enti del Terzo Settore come AISM nel qualificare l’azione pubblica a partire dalla elaborazione dei programmi dei diversi partiti e coalizioni; arricchiscono le stesse realtà associative attraverso lo scambio e il confronto aperto e collettivamente orientato alla ricerca del bene comune.

“Incontri che si sono rivelati molto importanti per costruire insieme un futuro di lotta alla sclerosi multipla e più in generale alla disabilità. C’è stata in ogni regione una ampia partecipazione dei candidati e dei loro delegati. Abbiamo trovato candidati preparati sulle varie tematiche esposte, ed è stata riconosciuta alla nostra associazione – che da oltre 50 anni lavora perché un domani la sclerosi multipla possa essere sconfitta – competenza e concretezza. Soprattutto dai candidati è stata ribadita l’importanza della Carta dei Diritti delle persone con sclerosi multipla e del Barometro della SM e la capacità, oggi più che mai, di elaborare un pensiero sul futuro che cerchiamo di costruire” dichiara Francesco Vacca, presidente nazionale di AISM.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.