IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Priamar, al via la nuova stagione. Il ds Mantelli: “Tenteremo il salto di categoria”

La squadra savonese ha iniziato la preparazione. Il direttore sportivo Mantelli non nasconde le ambizioni rossoblù

Ieri sera, ha preso il via ufficialmente la stagione della Priamar Liguria. La squadra di mister Alessio Bresci si è radunata al  “F. Levratto” di Zinola per iniziare la preparazione in vista di un campionato di Seconda Categoria da disputare da protagonista. In casa rossoblù non si gioca a carte coperte né si fa alcuna pretattica verbale. L’obiettivo è chiaro: tentare il salto di categoria. Non potrebbe essere altrimenti dopo le promozioni di Vadese e Mallare e in virtù degli inserimenti di giocatori come Canu, Dalpiaz, Ferro, Ormenisan e Giacchino.

Una prima squadra in Seconda Categoria, inoltre, rischierebbe di non rappresentare uno sbocco appetibile per un settore giovanile in crescita. “Il settore giovanile – spiega il direttore sportivo Alessio Mantelli – è il fiore all’occhiello della nostra realtà e stride enormemente con il campionato che disputa la prima squadra. Speriamo quest’anno di sfatare questo tabù”.

In realtà, Mantelli confessa che le occasioni per salire ci sarebbero state, come al termine dell’annata 2017/2018, chiusasi con una finale play off pareggiata (ebbe quindi diritto alla promozione  il Millesimo, posizionato meglio in classifica), e che la Priamar ha rifiutato la possibilità del ripescaggio: “La società – continua – ha scelto di non salire in quell’occasione e anche al termine dell’annata appena trascorsa abbiamo mantenuto questa linea. Il motivo è solo uno: crediamo che questo passaggio debba avvenire sul campo, o tramite la vittoria o attraverso i play off”.

Tanti addetti ai lavori indicano la Priamar come la grande favorita, in attesa di capire dove verrà collocato il nuovo Savona. “Chiaramente – aggiunge Mantelli – i pronostici vanno confermati sul campo, ma se lo scorso anno partivamo in seconda fila adesso possiamo dire di aver scalato una posizione nella griglia di partenza“.

Infine, un commento circa la guida tecnica, confermata fin dal termine della scorsa stagione. “Abbiamo sempre creduto che Alessio Bresci fosse un predestinato, ancora prima di vederlo allenare, e dopo la prima stagione queste sensazioni sono state confermate. Ora anche per lui è giusto alzare l’asticella e puntare a un campionato di vertice”, conclude Mantelli.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.