IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Piazza del Popolo a Savona, una lettrice: “Insulti, minacce e atti osceni davanti a mia figlia di 9 anni”

di M.P.

Volevo, attraverso questa mia mail, esporvi le situazioni nelle quali mi trovo quotidianamente vivendo a Savona in piazza del Popolo.

Vivo a Savona da circa un anno ed ho una figlia di 9 anni e due cani. Quotidianamente esco di casa per portare i cani al parco, per commissioni e per necessità di mia figlia (scuola, palestra, etc..). Il parco è sempre affollato da barboni , ubriaconi ed extracomunitari di ogni razza e colore.

Quotidianamente queste persone urinano e defecano liberamente davanti agli occhi di tutti, in ultimo occasionalmente si masturbano pure abbandonando i profilattici usati allo scopo sulle colonnine dei bidoni della spazzatura .
Non è la prima volta che mia figlia assiste a queste scene e mi pone domande alle quali fatico a rispondere.
Più volte ho richiesto l’intervento delle forze dell’ordine, in particolare alla polizia municipale, senza risultati tangibili.
Il risultato di queste mie chiamate è stato quello che ogni volta che scendo nel parco vengo apostrofata, qualche volta anche alla presenza di mia figlia, con titoli quali: TROIA , PUTTANA, BASTARDA , INFAME ed altri che evito di elencare.
L’apice questa mattina , mercoledì 30 settembre ore 11,30 circa.

Transitavo per il parco con uno dei miei due cani e, pochi passi dietro di me il mio compagno, quando un uomo seduto sulla panchina che non avevo neppure notato, inizia ad insultarmi. Ho chiamato immediatamente il comando della Polizia Municipale di Savona affinché identificassero la persona che stava minacciando di tagliarmi la gola, mettendo la mano dentro un borsello che aveva a tracolla e che presumibilmente lo conteneva, per sentirmi rispondere:
Attualmente siamo tutti impegnati
Siamo pochi
Signora deve evitare di avere contatti verbali
Stia in casa e giri al largo dal parco
Se poi le danno una coltellata non possiamo più fare nulla ,non ne vale la pena, è gente che non ha niente da perdere!
Queste situazioni è sempre meglio evitarle

Le domande che io vi pongo sono molto semplici … ma è giusto che un cittadino non possa girare liberamente per una città che lentamente si sta trasformando nel Bronx perché nessuno è in grado di fare rispettare la legge e l’ordine?
E’ giusto che un cittadino debba uscire di casa con l’ansia e la paura di essere picchiato o ancor peggio accoltellato?
E’ giusto che una bambina di 9 anni vedendo un uomo che si masturba mi debba chiedere cosa sta facendo e poi raccontarlo a scuola a maestre e compagni ?
E’ giusto che la colonnina di soccorso posta al centro del parco, alla quale mi sono attaccata per avere aiuto, non sia funzionante oppure che nessuno risponda?
Affinché la Polizia intervenga bisogna attendere un casus belli?

M.P.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.