IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Piaggio Aerospace, vertice con il Mise. Vazio: “Chiarimenti su cassa integrazione e futuro industriale”

La videoconferenza era stata sollecitata dalle rappresentanze sindacali, garanzie anche su LaerH e indotto

Villanova d’Albenga. Oggi si svolta un’importante riunione in videoconferenza con la presenza del Sottosegretario del MISE Gian Paolo Manzella e le rappresentanze dei lavoratori che ringrazio per la disponibilità e il contributo fornito.

“Ho voluto promuovere questo incontro anche alla luce delle notizie circa un’acquisizione di Piaggio da parte di investitori privati” afferma il deputato del Pd Franco Vazio.

“Piaggio è un’azienda strategica e fondamentale per l’Italia, con intelligenze e progetti di assoluto rilievo internazionale e come tale non sarebbe accettabile uno “spezzatino” finalizzato solo al massimo profitto”.

“Ci sono i progetti da valorizzare e ci sono i lavoratori da proteggere. Questo riguarda anche l’importante insediamento di LaerH e tutto l’indotto che ruota attorno all’azienda aeronautica, con relativi posti di lavoro sul nostro territorio”.

“Il Pd si occupa di Piaggio da anni e se risorse e commesse sono state messe in campo dal Governo è perché ci siamo interessati direttamente di questa azienda non solo in prossimità e in ragione della campagna elettorale” aggiunge il parlamentare Dem.

“Durante la riunione si sono approfonditi temi e prospettive, chiedendo un intervento del Governo per garantire il futuro di Piaggio. Sono lieto che la preoccupazione sollevata dalle rappresentanze sindacali per il termine di scadenza della cassa integrazione il 3 dicembre prossimo sia stata totalmente dissipata dal Sottosegretario e dai funzionari del Ministero, in quanto si ritiene applicabile la proroga ex legge di un anno qualora venisse richiesta dall’azienda”.

“Per il resto Il Sottosegretario Manzella si è impegnato formalmente a riferire immediatamente al Ministro per lo Sviluppo Economico e al Ministro della Difesa e quindi a promuovere nel breve un incontro ai massimi livelli per fornire le risposte e le garanzie che sono state giustamente richieste da tutti”.

“Il nostro impegno continua, avendo ben chiaro che la strada ancora da percorrere non sarà breve e facile, con la consapevolezza, però, che questa battaglia può e deve essere vinta” conclude Vazio.

La vicenda dell’azienda aeronautica al centro della visita di oggi del Ministro Patuanelli a Genova: “Ci sono ancora molti nodi da sciogliere. Intanto, i 160 milioni di euro per il p1hh che non sono ancora arrivati, nonostante le commissioni difesa e bilancio si siano espresse da tempo in modo favorevole su questo progetto, che risulta completamente finanziato. Infine la questione più importante: la vendita” afferma Antonio Apa, Segretario Generale Uilm Genova.

“Noi abbiamo sollecitato un incontro perché crediamo che in questa fase delicatissima il Governo debba farsi parte attiva, soprattutto coi soggetti italiani interessati, perché prendano un impegno serio nei confronti di Piaggio, diano all’azienda una prospettiva di lungo raggio ed evitino il pericolo spezzatino. Crediamo sia fondamentale per mettere in sicurezza un asset strategico del sistema paese come Piaggio Aero”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.