IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Orari non aggiornati e studenti “in assembramento” per mancanza di bus: ancora proteste contro Tpl Linea

In questi giorni di ripartenza dell'attività scolastica e di modifica degli orari delle corse l'azienda è finita al centro delle polemiche

Più informazioni su

Provincia. Orari non aggiornati e, ancora, le condizioni di viaggio degli studenti, che presentano “diverse criticità che mettono a rischio la salute dei ragazzi”. Continuano, da parte degli utenti, le proteste nei confronti di Tpl Linea: in questi giorni di ripartenza dell’attività scolastica e (contestualmente) di modifica degli orari delle corse l’azienda di trasporto pubblico locale è ripetutamente finita al centro delle polemiche.

La redazione di IVG.it ha ricevuto diverse segnalazioni da parte di lettori che, viaggiando sui bus o (addirittura) attendendo l’arrivo dei mezzi, hanno riscontrato diversi problemi. Ne abbiamo selezionate giusto un paio “sintomatiche” di una situazione diffusa e condivisa da più persone.

Ecco, ad esempio, il messaggio che Max ha scritto alla direzione di Tpl e, per conoscenza, anche al nostro giornale: “Sono genitore di un alunno ‘pendolare’ che utilizza i mezzi pubblici per andare a scuola e che, in questi giorni, da quando è cominciato l’anno scolastico, è tornato sui pullman Tpl. Desidero segnalare diverse criticità che mettono a rischio la salute dei ragazzi e prima di tutto un assembramento pericoloso dentro ai mezzi pubblici, frutto della mancanza di corse supplementari che consentano ai nostri ragazzi di andare a scuola mantenendo il distanziamento, come invece prevedono i protocolli sanitari che ogni giorno ci viene chiesto di rispettare in tanti contesti della quotidianità”.

“Ho deciso, pertanto, di scrivere alla vostra attenzione prima ancora di segnalare questo pericoloso disservizio alle autorità competenti, perché noi genitori abbiamo il diritto di pretendere un servizio di trasporto in sicurezza visto che lo paghiamo e anche non poco. I nostri figli hanno bisogno di maggiori corse per poter andare a scuola e non rischiare di essere contagiati e di contagiare al ritorno da scuola”. Infine, Max auspica “un piano di aumento dei mezzi pubblici per il trasporto scolastico degli alunni”.

Marco, invece, ha scritto a Tpl (e ancora a IVG.it) per raccontare la piccola disavventura che ha vissuto giusto un paio di giorni fa e frutto, a suo dire, del mancato aggiornamento degli orari dei mezzi sui principali canali di comunicazione dell’azienda: “Dovendo prendere un autobus in tarda serata questa sera (venerdì 17), ho consultato ieri pomeriggio (giovedì 16 settembre) la pagina ‘Linee e Orari’ dove figuravano ancora gli orari estivi della linea 40 (con validità dal 31 agosto verso Andora e dal 6 settembre verso Finale), senza indicazione della data di fine validità. Oggi mi reco alla fermata all’orario previsto e scopro che dal 14 settembre sono in vigore gli orari invernali e quindi l’autobus che dovevo prendere non c’è. Torno sulla stessa pagina web e vedo che risulta aggiornata ieri sera (16 settembre). Pertanto ho dovuto prendere un taxi”.

Secondo Marco “questo non è corretto, se la pagina fosse stata aggiornata tempestivamente, cioè entro il 14 settembre, non sarebbe accaduto. Il vostro comportamento non è corretto. Fatemi sapere come inviarvi la ricevuta del taxi per avere il rimborso, in mancanza del quale procederò per vie legali. Farò inoltre un esposto, oltre alla segnalazione alla Regione Liguria e al Ministero dei Trasporti, perché mi sono stancato del susseguirsi di disservizi. Ho lo screenshot della cronologia del telefono dove risulta evidente quando ho consultato la pagina. Tra l’altro, il file con gli orari estivi è ancora online e consultabile adesso”.

A Marco conclude dicendo che attende “ancora il rimborso dei biglietti acquistati su MyCicero il giorno dello sciopero improvviso della linea 40, prima che venisse comunicato, e pertanto non utilizzabili (i biglietti acquistati online sono validi solo il giorno dell’acquisto)”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.