IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Multata l’auto dell’Enpa durante un soccorso. Protezione animali: “Nostri mezzi come ambulanze” foto

"Non è la prima volta che ci succede"

Laigueglia. Gli addetti Enpa soccorrono un gabbiano ferito lasciando l’auto in carico e scarico, ma al rientro trovano una multa sul parabrezza. E’ quanto accaduto a Laigueglia agli addetti della protezione animali, che, dopo aver contestato la sanzione all’agente di polizia locale, non hanno potuto fare altro che saldare il conto con un versamento di 29.40 euro sul conto postale del Comune di Laigueglia, infliggendo così all’inflessibile agente una sonora lezione “gandhiana”.

Secondo quanto riferito dall’Enpa: “L’addetto ai recuperi della fauna selvatica della Protezione Animali, chiamato dai bagni Laigueglia, ha lasciato un attimo l’auto (con le insegne dell’Enpa) sul posto di carico/scarico, è entrato per prendere un gabbiano ferito da un amo da pesca finito nel becco ed è subito uscito per caricarlo in auto; ma c’era già la multa appiccicata sul parabrezza ed a nulla sono valse le sue obiezioni alla vigilessa che si stava allontanando”.

“Non è la prima volta che le auto di soccorso della Protezione Animali vengono sanzionate – fanno sapere dalla Protezione Animali – ma recentemente il presidente della provincia di Savona, accertando che i mezzi dell’associazione sono assimilabili alle ambulanza, ha annullato e rimborsato all’Enpa otto multe elevate per leggeri (max 4 km/ora) superamenti di velocità lungo la Nazionale del Piemonte durante i soccorsi; ed il comando della Polizia Municipale di Pietra Ligure, per le stesse motivazioni, ha proposto al Prefetto di accogliere il ricorso dell’Enpa contro due multe per transito in zona a traffico limitato durante altrettanti soccorsi”.

“Ma a Laigueglia qualcuno non lo sa ancora – commentano dall’Enpa – e pensare che, quasi ogni giorno durante l’estate l’addetto dell’Enpa ai soccorsi di fauna selvatica va a Laigueglia a recuperare animali in difficoltà, chiamato da stabilimenti balneari o turisti e, qualche volta, dagli stessi vigili urbani”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.