IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’Associazione Educatori Savona si presenta: “Pronti al confronto per diventare un punto di riferimento”

Un progetto "realizzato con l’obiettivo di promuovere e tutelare il ruolo dell’educatore"

Più informazioni su

Savona. “L’Associazione Educatori Savona (AES) è un progetto realizzato con l’obiettivo di promuovere e tutelare il ruolo dell’educatore e nell’informare di quanto quest’ultimo stia diventando una figura sempre più importante nell’educazione dei soggetti che ne necessitano”. Con queste parole l’associazione, che è nata lo scorso giugno e ha come riferimenti Alessio Borreani e Paolo Mantero, si presenta ai savonesi.

La massima aspirazione della AES “è quella di valorizzare il ruolo stesso dell’educatore (che può comprendere svariate tipologie nel campo educativo); e per fare ciò è necessario appropriarsi del ruolo istituzionale che questa associazione desidera portare. A seguito del raggiungimento di questi obiettivi, è necessario porre delle basi da cui AES potrà crescere e così evolversi. Per cui, sarà importante l’aggregazione tra tutti coloro che si riconoscono nella figura dell’educatore, in quanto il cambiamento deve avvenire da chi vuole, e desidera, portare il cambiamento”.

“Sarà necessaria una buona partecipazione ai tavoli di lavoro, ma non solo – puntualizzano – quest’ultima si spera possa sfociare in una collaborazione che porterà a cambiamenti sempre più concreti. Questo comprende anche la cooperazione e realizzazione di progetti, sia presenti che futuri con enti locali e/o altre associazioni operanti nel territorio, creando così una rete da cui si potrà trarre un contributo unico da ogni ente che desidera fare parte di questo progetto”.

“D’altra parte, il confronto è uno dei punti cardini che porterà l’Associazione Educatori Savona ad un continuo e costante miglioramento. Sperando che in questo modo, l’associazione stessa, possa diventare un punto di riferimento per tutti coloro che sono connessi alla professione dell’educatore” concludono. Maggiori informazioni sulla loro pagina Facebook.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.