IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“La scuola deve essere salvaguardata e organizzata”, a Savona va in scena la protesta degli studenti fotogallery

Iniziativa promossa dal coordinamento studentesco “17centoinpiazza”, alla quale hanno preso parte decine di giovani

Savona. “La scuola deve essere salvaguardata e più organizzata”, “Siamo stufi, tutti gli anni la stessa storia. Vogliamo organizzazione”, e ancora “Per una scuola che non lascia indietro nessuno”. 

Sono questi alcuni dei messaggi riportati sui cartelloni realizzati dagli studenti che, quest’oggi, alle 12,30, si sono ritrovati in piazza Sisto, a Savona, per dare vita ad una manifestazione di protesta.

All’iniziativa, promossa dal coordinamento studentesco “17centoinpiazza”, hanno preso parte decine di studenti del classico Chiabrera; linguistico Chiabrera; scienze umane Della Rovere; Itis Pancaldo; liceo scientifico Grassi.

“Tutti gli anni la stessa storia, – hanno dichiarato i ragazzi. – Mancano i professori, strutture inadatte, tanta confusione e noncuranza generale. La crisi del coronavirus ha solamente messo in luce le problematiche esistenti già da tempo, e il ritornello sempre lo stesso: mancano i soldi. Noi ci siamo stufati. Vogliamo chiarezza, vogliamo una scuola sicura, una scuola al passo con i tempi, una scuola che non lasci indietro nessuno e che tuteli chi ci lavora e chi ci studia”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.