IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La giornata elettorale: incontri, appelli al voto e ancora sanità

Ecco gli interventi di oggi in vista del voto

Savona. Di seguito i comunicati stampa di oggi, giovedì 10 settembre 2020, relativi alle prossime elezioni regionali in Liguria.

APPELLO AL VOTO PER LINEA CONDIVISA: “DECINE DI PERSONALITÀ DELLA CULTURA, DELL’IMPRENDITORIA E DELLA SOCIETÀ CIVILE SI SCHIERANO CON LE NOSTRE IDEE”

Decine di donne e uomini della società civile, dell’imprenditoria, del mondo della cultura e dello spettacolo, del mondo accademico e della sanità si schierano per Linea Condivisa alle prossime elezioni regionali del 20 e 21 settembre prossimi.

Persone che guardano con attenzione agli accadimenti politici degli ultimi anni, ma anche alla designazione del candidato presidente Ferruccio Sansa e alla capacità di elaborazione politica di Linea Condivisa su sanità, ambiente, diritti, trasporti, lavoro e cultura. Hanno deciso in autonomia di schierarsi e di dare indicazioni di voto per una lista civica e di sinistra, a sostegno di Sansa presidente. Lo hanno fatto con entusiasmo e partecipazione, sposando una parola chiave che è anche nel nostro logo: “condivisione”. Una scelta non a favore di una candidata o di un candidato piuttosto che un altro, ma a sostegno di una forza politica, della sua identità e delle sue idee.

È necessario schierarsi, se si vuole tentare fino all’ultimo di liberare la Liguria dal giogo di Toti e del governo a trazione leghista. Non serve un voto contro di loro, serve un voto per garantire il programma di Linea Condivisa.

LEGA, A BORGHETTO “GAZEBATA” CON I CANDIDATI E PER LE CAMPAGNE “PROCESSATE ANCHE ME” E “AZZOLINA BOCCIATA”

In attesa della speciale visita di Matteo Salvini prevista per il 17 settembre a Loano (in piazza Rocca dalle 9.30) ed in occasione della campagna per le elezioni regionali 2020, la sezione di Borghetto Santo Spirito e della Val Varatella Sez. Borghetto S.S.-Val Varatella della Lega Salvini Premier ricorda a tutti i simpatizzanti che sabato 12 settembre dalle 9 alle 13 in piazza Madonna della Guardia a Borghetto si terrà il consueto gazebo.

Nell’occasione, oltre ad avere l’opportunità di incontrare i candidati consiglieri (Stefano Mai, Roberto Sasso del Verme, Brunello Brunetto, Maria Maione e Maria Zunato), si terrà anche una doppia raccolta firme: “Processate anche me!” a sostegno e per manifestare la propria vicinanza a Matteo Salvini, che rischia fino a 15 anni di carcere; “Azzolina bocciata!” per chiedere le dimissioni dell’attuale ministro dell’istruzione Lucia Azzolina.

GIACOMO CHIAPPORI (GRANDE LIGURIA): “CHI NON VA A VOTARE FAVORISCE LE MAFIE”

In questa campagna elettorale si sente parlare molto di una forte astensione, quasi come se, parlandone in continuazione, si cercasse di alimentarla. A questo proposito voglio solo far riflettere i Liguri sul fatto che chi non va a votare fa un piacere ai clan delle clientele e delle mafie partitocratiche che spingono verso l’astensione per aumentare il peso delle loro camorre. 

Cinque anni fa, quando feci notare che il centrodestra aveva, certo, vinto le regionali col 34% dei voti validi, ma che col 50% di astensione in realtà il cdx rappresentava il 17% dei liguri, un cosiddetto big mi rispose “E allora? Se fra 5 anni andrà a votare il 30% degli elettori, il nostro 17% reale peserà più del 50%”. 

Capisco che tutti i partiti hanno tradito negli anni le loro premesse e promesse, ma non bisogna mai mollare e bisogna andare sempre a votare. Chi vota ha già dato una prima mazzata al sistema mafioso partitocratico.

GIANNI PASTORINO (LINEA CONDIVISA): “MEDICI, LA LIGURIA DEVE INVESTIRE SULLA LORO FORMAZIONE”

Di pochi giorni fa la notizia che Regione Liguria abbia emanato il bando di concorso per il Triennio di Formazione in Medicina Generale, per un totale di 61 posti. Ma rispetto alle promesse, si registra una riduzione di ben 11 borse, pari al 20% del totale.

“I medici di medicina generale sono solo una delle figure sanitarie che rischia mancare in futuro per l’alto numero di pensionamenti e il basso turnover. Come Linea Condivisa, crediamo si debba investire molto di più per la formazione post laurea dei medici: infatti in Liguria, come nel resto d’Italia, mancano specialisti per colpa del ben noto “imbuto formativo”. Ed ecco in cosa consiste: il prossimo 22 settembre, più di 26.000 medici parteciperanno al concorso per circa 14.500 Borse di Specialità Nazionali, quasi la metà dei medici resterà esclusa – dichiara il capogruppo di Linea Condivisa Gianni Pastorino, vicepresidente della commissione regionale sanità -. Cosa può fare Regione Liguria? Aumentare le Borse di Specialità Regionali istituendo un piano di investimenti a medio-lungo termine. Questa sarebbe la misura necessaria per programmare il fabbisogno di figure mediche nel prossimo futuro”.

“Le borse regionali sono destinate a medici già residenti in Liguria, luogo in cui il futuro specialista si formerà e dovrà lavorare per un determinato periodo di tempo una volta ottenuta la specialità –spiega Pastorino -. A oggi la Liguria è fra le regioni che hanno investito meno su questo capitolo. Nel 2019 sono state attivate solo 18 borse regionali: una goccia nel mare. Bisogna cambiare il paradigma della sanità ligure: investire nella formazione, investire nel sistema sanitario regionale, pubblico, inclusivo, universale, di prossimità. Vicino (in tutti i sensi) al cittadino”.

AVVISO EUROPA VERDE LIGURIA

Purtroppo domani alle 17 Domenico Finiguerra per urgenti e improrogabili impegni di lavoro legati all’emergenza covid 19 non potrà essere a Vado Ligure. È invece confermato l’appuntamento di sabato alle 10.30 presso i Papi Neri a Rapallo a cui Domenico Finiguerra interverrà. Domani si terrà comunque alle 17 la prevista presentazione di candidate e candidati a Vado Ligure.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.