IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Governatore Toti in vantaggio di 22 punti rispetto a Sansa: i risultati dell’ultimo sondaggio Ipsos

Altri avversari ben distanti con Massardo e Salvatore al 2,5%

Più informazioni su

Liguria. E’ di 22 punti percentuali il vantaggio dell’attuale presidente della Regione Giovanni Toti rispetto al principale concorrente Ferruccio Sansa entrambi in corsa alle prossime elezioni regionali del 20 e 21 settembre.

A sostenerlo è l’ultimo sondaggio Ipsos pubblicato questa mattina da Nando Pagnoncelli sul Corriere della sera che vede il governatore uscente al 57,4% mentre Sansa al 34,8%.

Numeri ben minori per Aristide Massardo che non supera il 2,5%, allo stesso livello di Alice Salvatore l’ex candidata del M5s alle precedenti regionali, sostenuta dalla lista Il Buonsenso. Tutti gli altri candidati sono invece stimati al di sotto dell’1%. Si stima un’affluenza alle urne del 62%, nettamente superiore sia alle precedenti regionali sia alle Europee 2019.

“La decisione di propendere per un candidato unitario da parte di Pd e 5 Stelle è stata faticosa e ha alimentato non poche contrarietà all’interno delle due forze politiche – scrive Pagnoncelli – sulla carta la scelta appariva promettente, dato che la somma dei voti ottenuti nel 2015 dalla candidata del centrosinistra Paita (27,8%) e quelli della Salvatore (24,8%), era nettamente superiore rispetto al risultato di Toti che si affermò con il 34,4%. Ma la politica non è quasi mai fatta di somme aritmetiche di risultati precedenti e nella campagna attuale gli avversari di Toti devono fare i conti con una valutazione positiva dell’amministrazione espressa dal 62% dei liguri”.

Ma ora veniamo alle liste: in Liguria, il primo partito sarebbe la Lega con il 21,1%, seguita dalla lista del suo movimento Cambiamo, che si attesta al 19,8%. Nel centrosinistra, invece, il Pd non va oltre il 16%, seguito dal M5s al 9,7%. Debole l’apporto anche della lista del candidato presidente Sansa, che tocca quota 6,5%.

Secondo il sondaggio Ipsos Toti può contare anche su un “gradimento personale (52%) nettamente superiore rispetto a quello di Sansa (27%)”, la cui notorietà peraltro è più contenuta (57%) rispetto a quella del presidente uscente (92%). È un gradimento “riconducibile a più aspetti, dalla capacità di dialogare con diversi segmenti sociali alla modalità con cui è stata affrontata l’emergenza sanitaria e, non ultimo, alla gestione della tragica vicenda del Ponte Morandi e della costruzione del nuovo ponte che in Liguria (e non solo) ha assunto un valore simbolico di grande importanza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.