IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giorgia Meloni in visita a Savona: “Toti ha lavorato bene. E quando governi bene, vinci” fotogallery

La leader di Fratelli d'Italia sul Priamar per la presentazione dei candidati della sua lista alle prossime regionali

Savona. “Il centrodestra ha lavorato bene, lo dimostra l’impegno per il ponte di Genova che ci illustra come l’Italia sia in grado di dedicarsi alle grandi opere e di farle velocemente, ma c’è ancora molto da fare. La Liguria è una porta d’ingresso del Mediterraneo ed è qualcosa che fino ad ora non abbiamo mai sfruttato adeguatamente. C’è bisogno infatti di un impegno per quanto riguarda il tema di tutte le infrastrutture sospese, compresa quella portuale, fondamentale per la nostra economia”.

E’ così che la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, ha esordito questo pomeriggio in territorio savonese (sul Priamar), in occasione della presentazione dei candidati della sua lista per le prossime elezioni regionali.

“La Liguria non è storicamente una regione di centrodestra, è una regione dove il consenso che abbiamo lo abbiamo conquistato dimostrando cosa sappiamo fare. Una regione in cui posso fare campagna elettorale non dicendo cosa faremo ma cosa abbiamo fatto. Perché la politica fatta bene non ha problemi a conquistare consenso”.

L’obiettivo di Fratelli d’Italia è quello di crescere ancor di più in questa regione, crescita che ci dicono i sondaggi e l’entusiasmo che sentiamo su tutto il territorio nazionale. Vogliamo contribuire in maniera ancora più significativa nei prossimi 5 anni all’amministrazione Toti. Siamo molti contenti del lavoro fatto in questi ultimi anni, del lavoro compiuto da Fratelli d’Italia in tema di lavoro, turismo, gestione della mobilità, delle grandi emergenze che ci sono state soprattutto in questi anni. Puntiamo quindi a far crescere la nostra squadra” afferma Giorgia Meloni.

Nonostante la corsa alle elezioni, la leader di Fratelli d’Italia non teme gli avversari: “Non mi interessa ‘andare a prendere’ i miei alleati. Abbiamo già raggiunto il Movimento 5 stelle, ora puntiamo al Pd. Votare FdI significa votare una politica che non si vende al miglior offerente, come M5S che si allea col Pd… quella non è democrazia, è fregare la gente. Ma la vera sfida è quella di crescere tutti per portare un governo di persone coese che abbia i numeri per fare le cose di cui l’Italia ha bisogno”.

La priorità di Fdi è quella di dare a imprese, cittadini e famiglie armi pari con i nostri partner europei – conclude la leader di FdI – Io sogno un’Italia nella quale tutti abbiano la possibilità di misurarsi con la sfida del lavoro, ma quella possibilità non l’abbiamo fino a quando i territori non hanno la capacità di stare nel tempo e nei luoghi della globalizzazione perchè mancano le infrastrutture fondamentali come il raddoppio ferroviario e il divario digitale, quest’ultimo necessario come abbiamo visto durante i mesi di didattica a distanza e smartworking”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.