IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ghini (Uil Liguria): “Complimenti al Toti, ma si ricordi di sanità, infrastrutture e delle fasce deboli”

"Queste tematiche saranno il vero banco di prova. Nessuno rimanga indietro”

Regione. Giovanni Toti ancora governatore della Liguria, il day after elezioni è momento di congratulazioni, ma anche di appelli e richieste. La prima arriva dal sindacato Uil Liguria: “Intendiamo ricordare a Toti che in Liguria sono ancora aperte troppe questioni, a cominciare dalla gestione della sanità e dalla realizzazione delle grandi opere, problematiche e vertenze che lasciano le cittadine e i cittadini, le lavoratrici e i lavoratori ancora con il fiato sospeso”. Lo dichiara il segretario generale Mario Ghini.

“Mandiamo al presidente Toti i nostri complimenti e gli auguriamo un buon lavoro, che speriamo sia caratterizzato da un occhio particolare allo sviluppo sociale ed economico della Liguria che dovrà tenere conto, necessariamente, delle fasce più deboli. Solo il supporto ad anziani, ammalati, disoccupati e il rilancio dell’economia farà davvero quella differenza che, per il momento, abbiamo riscontrato solo a parole”.

“Il territorio ha fame di crescita e di rinascita, la Uil (come sempre) fungerà da stimolo e sarà sempre disponibile a lavorare e collaborare pancia a terra affinché nessuno rimanga indietro” conclude Ghini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.