IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gallinara, il sindaco Riccardo Tomatis scrive al ministro Franceschini: “L’isola bene pubblico volano per turismo, sport e cultura”

"La città di Albenga sarebbe orgogliosa di aver contribuito a un risultato di tale portata che deve essere visto anche come investimento per le generazioni future"

Albenga. Nella giornata odierna il sindaco di Albenga Riccardo Tomatis inoltrerà una lettera al Ministro Franceschini per conoscere gli intendimenti del Governo sulla questione Isola Gallinara.

Spiega il primo cittadino: “In queste settimane ho avuto un dialogo continuo, proficuo e costruttivo con la Soprintendenza, la vecchia proprietà dell’isola e, naturalmente, cittadini e associazioni che hanno manifestato in maniera plebiscitaria il desiderio che l’isola Gallinara torni a essere un bene pubblico e fruibile. L’attenzione su questo tema, quindi, è sempre stata alta, sia da parte mia, che da parte degli uffici comunali che hanno raccolto e fornito tutte le informazioni e la documentazione necessaria per permettere agli Enti competenti di valutare la possibilità di esercitare il diritto di prelazione sulla vendita”.

“In questi ultimi giorni, in particolare, abbiamo ritenuto più importante agire che fare proclami, per questo che abbiamo tenuto contatti stretti con le istituzioni competenti al fine di poter raggiungere, insieme, questo importante risultato. Purtroppo ci rendiamo conto che i tempi stringono e per questo, oltre alla richiesta effettuata nei giorni scorsi di poter avere un colloquio telefonico con il ministro, ho deciso di scrivergli personalmente e formalmente spiegando, ancora una volta, il valore inestimabile della nostra isola e le opportunità che si aprirebbero per il territorio se tornasse ad essere un bene pubblico”.

“La città di Albenga sarebbe orgogliosa di aver contribuito a un risultato di tale portata che deve essere visto anche come investimento per le generazioni future per le quali l’isola potrebbe costituire un importante volano per la crescita delle attività turistiche, sportive, ricreative e culturali a vantaggio di tutto il comprensorio ingauno e ligure”, conclude Tomatis.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.