IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Covid, a Millesimo 8 mila euro a sostegno delle famiglie in difficoltà nel pagamento dell’affitto

Il contributo percepibile va da un minimo di 500 euro ad un massimo di 2 mila 400

Più informazioni su

Millesimo. Bando a sostegno delle famiglie in difficoltà nel pagamento dell’affitto. Si tratta di contributi regionali (per un ammontare di 8 mila euro) messi a disposizione del comune di Millesimo grazie al DGR n. 830 del 5 agosto 2020 “Riparto del Fondo sostegno alla locazione 2020”, al fine di ridurre il disagio abitativo ulteriormente incrementato a seguito dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Il fondo è destinato agli inquilini morosi incolpevoli nell’ambito della locazione di immobili privati. Possono accedere alle risorse, italiani e stranieri (residenti da almeno 10 anni in Italia o dal almeno 5 in Liguria), che hanno un valore dell’ISEE del nucleo familiare fino a 16.700 euro, un canone annuo di locazione non superiore a 7.800 euro, non sono assegnatari di un alloggio di edilizia residenziale pubblica.

Il contributo percepibile va da un minimo di 500 euro ad un massimo di 2 mila 400, che potrà essere richiesto presentando la domanda dal 1 al 31 ottobre 2020 presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Millesimo oppure tramite raccomandata e/o posta elettronica certificata all’indirizzo pec: protocollo@pec.comune.millesimo.sv.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.