IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coppa Italia: l’Alassio si ritira dalla competizione, Taggia sconfitto a tavolino

Ecco i primi giocatori fermati, dopo aver rimediato il cartellino rosso

Savona. L’Alassio FC si è ritirato dalla Coppa Italia di Eccellenza. La società ha comunicati al Comitato regionale la decisione di non partecipare alla competizione. La società dovrà pagare un’ammenda di 600 euro.

Nella Coppa Italia di Eccellenza non ci sono squalificati dopo la prima giornata.

Ancora un brutta notizia per il Taggia. In Coppa Italia di Promozione il risultato della partita vinta dai giallorossi sulla Golfo Dianese è stato tramutato in 0-3 a tavolino. L’errore fatale è stato aver schierato Luca Baracco, il quale doveva ancora scontare una giornata di squalifica. Il Taggia è stato multato di 100 euro; il dirigente Davide Baracco è stato inibito fino al 24 settembre.

Per quanto concerne le squalifiche, Alessandro Ambrosini (Golfo Dianese) è stato fermato per due gare. Andrea Guerra (Bragno) e Andrea Occhipinti (Marassi) dovranno saltare il prossimo incontro.

In Coppa Liguria di Prima Categoria sono quattro i giocatori fermati dal giudice sportivo. Alessio Saracco (Pieve Ligure) dovrà saltare due partite. Per una giornata sono stati squalificati Davide Bianchetti (San Bernardino Solferino), Antonio Bianco (Andora), Luca Breeuwer (Pontelungo) e Stefano Muscio (San Filippo Neri, nella foto).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.