IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coperative, il turismo cambia: aria aperta, esperienze di nicchia legate alla natura

Una nuova associazione guidata da 'Pucci' La Marca Parchi, ecovillaggi, agricampeggi e rifugi

Savona. Il mondo ligure delle cooperative si riorganizza e si dota di una nuova struttura per affrontare le sfide di turismo e cultura e le relative, profonde trasformazioni legate al Covid.

È infatti nata in questi giorni l’associazione CulTurMedia Liguria, che ha approvato la relazione programmatica nel corso di un’assemblea a cui ha preso parte una trentina di cooperative. Erano presenti anche Giovanna Barni, presidente nazionale, e Mattia Rossi, presidente di Legacoop Liguria.

Alla presidenza di CulTurMedia Liguria è stato chiamato Roberto ‘Pucci’ La Marca, per la sua esperienza nel settore e per la grande capacità di aggregazione. Vice Marilu’ Cavallero, del consiglio direttivo fanno parte anche i savonesi Donatella Ventura e Mauro Gabetta.

Spiega La Marca: “In luglio e agosto, nonostante le ben note difficoltà nei collegamenti stradali, alcuni settori, legati alle attività all’aria aperta, hanno comunque retto, mentre c’è ancora molta incertezza per settembre, e questo si ripercuote anche sugli aspetti occupazionali”.

La nuova associazione intende puntare su un mercato di nicchia ed esperienziale. Quindi attività in Parchi Regionali, Ecovillaggi, Agricampeggi, Agririfugi e recupero dei vecchi borghi grazie alle cooperative di Comunità.

Da rimarcare che tra le cooperative che aderiscono all’associazione ci sono quelle che gestiscono importanti realtà come l’Acquario di Genova, i Parchi di Portofino, delle Cinque Terre e del Beigua oltre a musei e a Uffici di informazione turistica.

Spiega Mauro Gabetta, presidente di RivieraCulture, rete di impresa attiva da quattro anni: “Stiamo già lavorando per trasformare le nostre esperienze legate al turismo, non più di massa ma di nicchia, e sempre attenti all’evoluzione della situazione sanitaria”.

Il presidente di Legacoop Mattia Rossi conclude così il quadro degli obiettivi della nuova associazione: “Lavoreremo anche per il potenziamento dell’aggregazione tra cooperative di tutta Italia per avere le migliori esperienze a disposizione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.