IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ciangherotti (FI): “Una seconda vita per Testico” foto

Le priorità: "Area per l’elisoccorso, centro medico, scuolabus e museo degli attrezzi agricolo per sostenere il turismo green"

Testico è paese di 185 abitanti, paese che ha fatto parte della Comunità Montana Ingauna e che con le nuovi disposizioni della Legge regionale del 2008 ha fatto parte fino al 2011 della Comunità Montana Ponente savonese per poi passare, dal 2014 al 2019 dell’Unione dei Comuni della Val Merula e di Montarosio. “Comune ricco di storia e tradizioni, che vuole essere riscoperto e lo fa con grande spirito di iniziativa – racconta Eraldo Ciangherotti, consigliere comunale e provinciale di Forza Italia che vuole aiutare in modo concreto il sindaco-coraggioso Lucia Moscato – Come? Ci sono almeno tre progetti che ritengo decisamente interessanti e che devono essere sostenuti: una pista per l’elisoccorso. Il sindaco ha individuato un’area idonea per far atterrare e decollare l’eliambulanza per trasporti veloci senza dover attendere ogni volta l’arrivo dell’ambulanza da Andora o Alassio. Il territorio è da sempre meta di ciclo-escursionisti ed è anche uno dei passaggi più importanti del trofeo Laigueglia”.

Sul discorso comunità e servizi assistenziali il Comune di Testico ha a disposizione, all’ingresso del paese, la sede della protezione civile, ma seriamente danneggiata e inagibile a causa dell’alluvione degli anni scorsi. “E’ volontà del Comune quella di ottenere un finanziamento per ristrutturare l’immobile e ripristinarvi la sede della Protezione civile ed allestirvi anche un ambulatorio medico per residenti e turisti d’estate, oltre ad un’area culturale. Avrà il mio pieno sostegno – dice Ciangherotti – Entro breve tempo, nell’attesa che arrivino i finanziamenti, le farò avere una parte degli arredi per creare, dentro al Palazzo comunale, un ambulatorio medico temporaneo e idoneo dove poter ricevere l’utenza secondo le normative anticovid, senza costringere le persone anziane a spostarsi di Comune in Comune per andare dal medico di base”.

In ultimo il sindaco cerca, attraverso un bando, di poter ottenere i fondi necessari per acquistare uno scuolabus “un mezzo assolutamente necessario per garantire il trasporto dei ragazzi che devono andare a scuola”, dice Ciangherotti. Il sindaco come la sua popolazione è vitale ed intraprendente, con particolare riferimento alla vocazione agricola. Infatti la volontà è quella di valorizzare al meglio il Museo degli antichi attrezzi ed oggetti del passato. “Cercare di conservare il ricordo della cultura contadina dell’entroterra ingauno – afferma Ciangherotti – è lo scopo che hanno animato Renzo Morotti ed Augusto Guglieri, appassionati delle cose ‘D’Antan’ che hanno dato vita a Testico al piccolo, ma delizioso Museo delle cose antiche. Questo museo, tesoro storico della vallata del Merula, può essere un punto di riferimento importante per i tanti escursionisti che vogliono scoprire il nostro straordinario entroterra. Mi impegno perché venga promosso e valorizzato come vorrebbero i cittadini e l’Amministrazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.