IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ciangherotti (FI): “Il 7 ottobre scade diritto di prelazione per la Gallinara, ma nulla è stato fatto”

“Se la volontà del centrosinistra a riguardo è quella del menefreghismo, meglio che resti privata”

Albenga.“Pochi giorni alla scadenza, ma per la Gallinara tante parole ma zero fatti fino ad oggi”. È questo, in sintesi, il pensiero di Eraldo Ciangherotti, capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale, assessore provinciale e candidato al consiglio regionale per Forza Italia alle elezioni Regionali 2020. 

“Manca poco meno di un mese allo scadere del diritto di prelazione che permetterebbe al Comune di entrare nel pieno possesso dell’Isola Gallinara, – ha spiegato Ciangherotti. – Il sindaco Riccardo Tomatis, nelle scorse settimane, ha sbandierato telefonate con il ministro Franceschini che ha garantito i denari necessari all’acquisto, e con l’europarlamentare Brando Benifei che, a sua volta, ha garantito fondi europei per la gestione dell’Isola, una volta diventata pubblica”.

“La scadenza per far prevalere il diritto di prelazione, a quanto mi risulta, è il 7 ottobre prossimo, al termine dei 60 giorni dalla firma del contratto di vendita tra privati. Ad oggi, nessun atto formale è stato fatto da parte del Comune, ente preposto a far valere il diritto di prelazione. E’ mia intenzione presentare una interpellanza per sapere a che punto siamo, anche se ho il timore di scoprire che non ci sia una volontà politica di acquisire la Gallinara”, ha proseguito.

“Il motivo esatto non lo conosco, ma penso sia un ‘niet’ da parte del vero dominus di Albenga, il parlamentare piddino Franco Vazio, che a Roma aveva promesso di portare il ponente ligure e che, in questi anni di mandato elettorale, avrebbe dovuto mettere in moto lo sviluppo di Albenga e della Riviera. Del resto, se la volontà del centrosinistra a riguardo dell’Isola Gallinara è quella del menefreghismo, meglio che l’Isola resti privata, almeno non dovrà subire i danni dell’abbandono, così come dimostrato dal vecchio ospedale, monumento all’incapacità decisionale del Pd e dei suoi sodali”, ha aggiunto ancora.

“Resto a disposizione di tutti gli operatori della Sanità, della Scuola, del Turismo, del Commercio, dell’Agricoltura e di tutti i cittadini che vorranno segnalarmi problemi e punti da inserire nel programma, il mio numero telefonico è 346.5163207, sono contattabile anche su WA”, ha concluso Ciangherotti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.