IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Autostrade, incontro tra il ministro De Micheli e il “Comitato Salviamo Genova e la Liguria”

"Semaforo verde del ministro alla definizione di criteri e indennizzi per il sistema economico ligure e alla programmazione dei cantieri ogni 4 mesi"

Liguria. La stima dei “danni subiti dalle imprese liguri a seguito dei lavori sulla rete autostradale ligure” è stata al centro di un lungo incontro tecnico tenutosi oggi, in videoconferenza, fra il ministero dei trasporti e il Comitato Salviamo Genova e la Liguria.

La ministra Paola De Micheli, intervenuta in collegamento mentre era in viaggio verso il porto di Ancona, ha accolto “con soddisfazione il lavoro svolto dal Comitato e ha detto di essere fortemente determinata a definire i criteri e l’entità degli indennizzi entro un massimo di 10 giorni. Entro lo stesso termine si è impegnata a definire il tipo di misura che verrà adottata per stabilire criteri e indennizzi”.

Il ministro ha poi riferito di aver “ottenuto da parte di Aspi l’impegno a programmare e a comunicare con un anticipo di almeno 4 mesi i lavori straordinari di messa in sicurezza delle gallerie, in modo da ridurre l’impatto negativo sul sistema economico ligure. Infine, il ministro ha accolto la richiesta del Comitato di inserire la Camera di Commercio di Genova nel Tavolo Tecnico che si insedierà presso la Prefettura, con il compito di coordinare le attività conseguenti alla calendarizzazione dei cantieri straordinari per la messa in sicurezza”.

“Nel corso dell’incontro – cui hanno partecipato da un lato il vice capo di gabinetto Giancarlo Caselli affiancato da Felice Morisco e dall’altro i rappresentanti del Comitato Salviamo Genova e la Liguria al gran completo – è stato puntualmente esaminato il documento prodotto con il supporto tecnico dell’Università e della Camera di Commercio di Genova, per stimare la perdita di marginalità del sistema economico ligure a seguito dei lavori su tutta la rete autostradale ligure fra dicembre 2019 e agosto 2020”.

“La stima esaminata oggi, opportunamente depurata dell’effetto Covid, è stata giudicata uno strumento indispensabile per poter calcolare – non appena il ministero fornirà, entro due giorni, i dati dei flussi autostradali sulla rete ligure forniti da Aspi – il danno effettivo subito dal sistema economico ligure”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.