IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Aurelia bis, l’assessore Zunato: “Ora facciamo in fretta, si applichi il modello Genova” foto

Le parole della candidata alle elezioni regionali: "La gente vuole vedere conclusa l'opera"

Savona. Maria Zunato, candidata alle elezioni regionali liguri per la Lega Salvini Premier, interviene sul tema Aurelia Bis, proprio a margine del sopralluogo fatto dal Segretario regionale Rixi e dal Leader della Lega Salvini per appurare lo stato dell’arte: “E’ apparso di recente su un quotidiano online locale un articolo ironico sui detriti del cantiere dell’Aurelia bis ad Albisola Superiore, coperti con teli di colore bianco, che sono stati paragonati allo sfondo innevato di un paesaggio montano in pieno agosto. Effettivamente, i cittadini delle due Albisole, di Celle, Varazze, dei rispettivi entroterra e di Savona, sono oramai esausti e disillusi nel vedere un’opera come l’Aurelia bis, ancora nella fase di cantiere nonostante anni di lavori, disagi e milioni di euro spesi”.

Queste le parole dell’assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Savona.

“Penso – prosegue Zunato – con frustrazione ai quartieri savonesi della Rusca e di via Turati che, da anni, convivono con la polvere, il rumore, i disagi della viabilità e del parcheggio, analogamente ai residenti a Luceto. L’ironia diventa un’arma per scaricare il senso di frustrazione ed impotenza nei confronti di tutto e tutti. L’Anas, in questi ultimi mesi, ha effettivamente eseguito alcuni interventi di mitigazione e sistemazione lungo il tracciato, ma, oramai, la gente vuole solamente vedere conclusa l’opera e non accetta ulteriori ritardi”.

“L’ultima doccia fredda risale a circa un mese fa, quando, dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, giunse la notizia che l’intera opera non è da considerarsi prioritaria, per cui non è stata inclusa nell’elenco delle 200 opere strategiche individuate dal governo. Insomma, una lunga lista di promesse e di rinvii, che, probabilmente, sposterà ancora avanti nel tempo, la ripartenza dell’opera, con l’affidamento del nuovo appalto per il completamento delle opere”.

“Eppure il modello Genova applicato alla ricostruzione del ponte Morandi è sotto gli occhi di tutti: in tempi strettissimi, l’opera è stata progettata, appaltata, completata, inaugurata ed ora è percorsa da miglia di veicoli ogni giorno. Il Metodo Rixi, Toti, Bucci ha portato i suoi frutti. Perché non applicarlo anche per le tante opere incompiute presenti sul nostro territorio? Su questo devono riflettere i cittadini quando voteranno per il rinnovo del consiglio regionale ligure, per le elezioni comunali savonesi del 2021, si spera, al più presto, per le prossime elezioni politiche” conclude l’assessore Maria Zunato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.