IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Assicurazione sanitaria viaggio: quando e come farla

Più informazioni su

L’assicurazione sanitaria di viaggio è un prodotto assicurativo che risulta essere una soluzione particolarmente comoda per il turista italiano, che consente di ottenere il pagamento delle spese mediche da parte della compagnia assicurativa. Certo, quando si organizza una vacanza si tende a sperare che le cose vadano sempre per il meglio; basta però anche un semplice raffreddore, o qualche linea di febbre, a causare non pochi problemi.

Come funziona l’assicurazione viaggio

Il concetto è semplice, stiamo infatti parlando di una polizza che rimane attiva per il solo periodo di durata di un viaggio. Può andare quindi da un singolo giorno, fino a un massimo di 30 giorni consecutivi. Si può stipulare l’assicurazione sanitaria per un viaggio con la famiglia, per viaggi studio, per trasferte di lavoro. Le copertura dipendono strettamente dalla compagnia assicurativa che si sceglie, ma è importante che almeno alcune tutele siano comprese. Il primo elemento fondamentale riguarda il pagamento delle spese sanitarie, che deve essere a completo carico della compagnia assicurativa. Alcune assicurazioni viaggio offrono anche l’assistenza sanitaria dall’Italia, cosa molto utile soprattutto quando ci si allontana molto dal nostro Paese.

Quando serve questa polizza

Di fatto le assicurazioni per i viaggi sono nate per le lunghe distanze; un tempo gli unici turisti che le utilizzavano erano quelli che si spostavano verso gli USA, o in Asia: luoghi in cui la sanità è quasi completamente privata. Oggi la questione è divenuta contemporaneamente più semplice e più complessa. Da un lato stipulare una polizza di questo genere è molto più semplice, e anche poco costoso; dall’altro lato è importante avere a disposizione un’assicurazione di questo genere per qualsiasi viaggio, anche in Italia. La copertura infatti non riguarda esclusivamente le spese sanitarie, ma anche eventuali rientri anticipati, l’invio di medicinali urgenti, il rimborso delle spese sostenute a seguito di un infortunio, o delle spese aggiuntive a causa di ritardi di vario genere.

Come si stipula

Per stipulare un contratto di assicurazione sanitaria viaggio è sufficiente, in alcuni casi, collegarsi al sito internet della compagnia assicurativa prescelta. Tutta la documentazione e le indicazioni sono infatti disponibili tramite la rete ed è possibile anche acquistare la polizza che si preferisce, aggiungendo ulteriori coperture ove lo si ritenga necessario. È possibile acquistare online una polizza personale, o anche una copertura per l’intero gruppo famigliare o di amici. Inoltre si possono visualizzare anche altre tipologie di assicurazioni temporanee. Esistono anche polizze di viaggio annuali, che coprono tutti i diversi viaggi effettuati nell’arco di 12 mesi.

Coperture aggiuntive

Volendo il singolo acquirente può aggiungere all’assicurazione sanitaria di viaggio ulteriori coperture. Ad esempio quella che copre le spese sostenute a causa di ritardi nei voli aerei; o anche gli indennizzi per furti del bagaglio, danni ai dispositivi elettronici di valore, la responsabilità civile per danni cagionati a terzi. Ovviamente il “pacchetto completo” ha un costo superiore rispetto all’assicurazione sanitaria di base, stiamo però parlando di cifre non eccessive, soprattutto se si calcola la probabilità che avvengano alcune tipologie di disguido.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.