IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, sei copie della “Stele Sentinella della Pace” di Kriester per finanziare il Museo della Resistenza

"Il progetto finale prevede la creazione di sei postazioni in varie località europee, dove installare le Sentinelle della Pace come simbolo di fratellanza tra i popoli"

Albenga. La realizzazione del Museo della Resistenza di Albenga, Murea, è probabilmente più vicina. Dopo aver avuto la futura sede, il piano terra dell’ex Federazione Ortofrutticola in piazza Corridoni, Murea potrebbe, in un futuro non molto lontano, i denari per sistemare in maniera adeguata tutti i reperti (gran parte provenienti dalla collezione di Pino Fragalà) potrebbero arrivare da Jean-Marc Beyer, erede delle opere di Rainer Kriester, il grande scultore tedesco, uno dei massimi artisti del secolo scorso, che divideva il suo lavoro tra Berlino e Vendone.

Sentinella Pace Brumotti

Kriester, a metà degli Anni ’90, regalò all’associazione “Fischia il Vento” la Stele della Pace, una grande scultura piazzata, grazie ad Antonio Ricci che finanziò lo spostamento della stele da Vendone alla collina della pace, sulla collina di Marmoreo, dove ogni anno, il 2 giugno, si svolge una suggestiva cerimonia che ricorda la Resistenza e la Pace.

“Jean-Marc Beyer mi ha concesso, come presidente di ‘Fischia il Vento’ e di Murea, la possibilità di fare sei multipli della stele, multipli che si realizzeranno in marmo di Carrara con una tecnica all’avanguardia. Sul mercato dell’arte i multipli, ovviamente in edizione limitata e numerata, hanno un valore pari all’originale. Come esperto d’arte, basandomi sulle stime fatte dai tecnici dell’agenzia delle entrate tedesca, ritengo che il valore di una singola stele possa essere sui 250 mila euro. Cinquantamila euro è il costo della realizzazione, 100 mila euro verranno destinati da Jean-Marc ad una onlus, altri 100 mila euro saranno nella mia disponibilità e, quindi, di Murea. Il progetto finale prevede la creazione di sei postazioni in varie località europee, dove installare le Sentinelle della Pace come simbolo di fratellanza tra i popoli”, spiega Giuliano Arnaldi, artefice dell’operazione.

E aggiunge: “Al momento la bozza di progetto piace ad alcuni esponenti del Parlamento europeo che hanno assicurato il loro interessamento per la buona riuscita di questo sogno che permetterà di realizzare il Museo della Resistenza di Albenga”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.