IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, Ciangherotti (FI): “La scuola di Leca senza banchi: sindaco e Governo dove sono?”

"Dirigenza scolastica e docenti, a cui va tutta la mia solidarietà, stanno facendo salti mortali per limitare i disagi"

Albenga. “Sono allibito e sconcertato per quello che sta succedendo alle scuole medie di Leca d’Albenga dove gli studenti di ben 6 classi stanno facendo lezione senza banchi”. La denuncia arriva da Eraldo Ciangherotti, capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale ad Albenga e consigliere provinciale.

“La storia è semplice, ma sintomatica delle carenze e della confusione che regna nel ministero alla pubblica istruzione guidato dalla grillina Azzolina. Ad agosto, alla dirigenza scolastica, arriva una comunicazione generica che annuncia l’arrivo dei nuovi banchi che garantiscono il distanziamento personale. Poi una comunicazione più dettagliata che annuncia l’arrivo dei banchi tra il 12 e il 18 settembre. A quel punto la scuola, fidandosi dell’ufficialità, ha fatto sistemare quelli recuperabili e si è liberata dei vecchi banchi rotti che impedivano il distanziamento facendoli portare in discarica, non avendo spazi sufficienti per immagazzinarli. Il 18 settembre, nuova comunicazione: c’è un imprevisto, i banchi arriveranno il 25 settembre, data ovviamente non rispettata”.

“Il risultato è che, ad oggi, i banchi non ci sono e i ragazzi stanno seduti senza banco, quando devono scrivere devono mettersi in ginocchio ed appoggiarsi sulla sedia. Dirigenza scolastica e docenti, a cui va tutta la mia solidarietà, stanno facendo salti mortali per limitare i disagi, le lezioni sono più spiegazioni che compiti scritti, ma certo non è un episodio che possa passare in silenzio. La solidarietà, ovviamente, va anche agli studenti e alle loro famiglie”.

“Mi chiedo se il sindaco Tomatis sia al corrente di quel che avviene nella città che amministra o se, invece, sia sindaco a sua insaputa. Se, per caso, fosse al corrente dei disagi di Leca mi chiedo, visto che il governo è vicino al colore della sua amministrazione, perchè non sia intervenuto, magari interessando il suo amico parlamentare Pd Franco Vazio, sempre assente quando è il momento di contribuire a risolvere un problema che coinvolge i suoi concittadini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.