IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, arriva l’ordinanza. Ora è ufficiale: le scuole riaprono il 24 settembre

Il sindaco Riccardo Tomatis ha firmato il documento

Albenga. Nessun passo indietro. Ora, con la pubblicazione dell’ordinanza firmata dal sindaco Riccardo Tomatis, avvenuta pochi minuti fa, è ufficiale.

“Ad Albenga sono ufficialmente sospese le attività didattiche di tutti i plessi scolastici da lunedì 14 settembre 2020 a mercoledì 23 settembre 2020 compresi”, si legge nell’ordinanza. Confermato il rinvio dell’apertura delle scuole di 10 giorni rispetto al previsto.

Va specificato che l’ordinanza non riguarda le scuole superiori (che inizieranno normalmente il 14 settembre) bensì le scuole dell’istituto comprensivo 1 e 2 (di competenza del Comune di Albenga).

L’istituto comprensivo Albenga 1, con sede in via degli Orti, comprende la scuola dell’infanzia e primaria Don Umberto Barbera e San Fedele, le primarie di Vadino, Bastia, Campochiesa e Carenda e la scuola secondaria di I grado G.Mameli.

L’istituto comprensivo Albenga 2, con sede in via Mameli, comprende la scuola dell’infanzia di Campolau e Leca, la primaria di Leca e la scuola secondaria di I grado di via Partigiani, sempre a Leca. 

“L’Istituto Comprensivo 1 e l’Istituto Comprensivo 2 di Albenga, in relazione all’emergenza Covid-19, – si legge nell’ordinanza (che trovi qui in forma completa), – hanno rappresentato la necessità di interventi di adeguamento delle aule didattiche e degli spazi scolastici necessari a garantire le condizioni di sicurezza che riducano al minimo le possibilità di contagio”.

“A tali fini, l’amministrazione comunale, non appena emanate le apposite disposizioni dal Ministero della Pubblica Istruzione, ha provveduto alla progettazione ed esecuzione dei lavori di adeguamento ed adattamento funzionale degli spazi e delle aule didattiche attraverso opere interne finalizzate a realizzare nuove aule e/o nuovi percorsi per l’ingresso e l’uscita in sicurezza degli alunni”.

“Ma tali lavorazioni, cosi come risulta dalla relazione dell’Ufficio Tecnico in data odierna, agli atti, non sono ancora del tutto ultimate ed è in corso la consegna del locali ai rispettivi Dirigenti Scolatici, che dovranno quindi provvedere, in tempi assolutamente ridotti, all’allestimento della aule ed alla organizzazione delle attività didattiche in conformità alle nuove disposizioni anti Covid-19”.

“Inoltre, c’è da considerare la evidente recrudescenza del virus anche in Liguria, dove, solo negli ultimi 3 giorni, si sono registrati ben 181 nuovi casi di positività. È stata pertanto ravvisata la necessità di procrastinare l’inizio delle lezioni alla data del 24 settembre, al fine di consentire ai dirigenti scolastici l’allestimento delle aule e l’organizzazione delle attività in conformità alle nuove disposizioni anti Covid-19”, il riassunto del documento firmato dal sindaco. 

“I lavori sulle nostre scuole sono stati eseguiti tempestivamente e saranno ultimati prima dell’inizio anno scolastico, ma mancano i tempi per igienizzante i locali e disporre i nuovi banchi, che al momento non sono ancora arrivati. Ciò mette in difficoltà dirigenti scolastici e, per pochi giorni di scuola, non si può mettere a repentaglio la salute dei ragazzi”, aveva dichiarato ieri il sindaco Tomatis, che oggi ha confermato il suo intento, mettendolo nero su bianco. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.