IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, convenzione con l’Università di Genova per lo studio della costa e dei moti ondosi

La collaborazione si tradurrà in stage di ricerca sui processi di evoluzione della fascia costiera

Alassio. Una convenzione con il dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Genova per il monitoraggio dello stato della costa alassina, dei moti ondosi, delle correnti e degli effetti che eventuali interventi sul demanio determinano sul fronte costiero della Città del Muretto: è quanto è stato attivato dall’Assessorato alle Politiche Scolastiche del Comune di Alassio.

“Un’azione di studio continuo, anche attraverso stage stagionali degli studenti – spiega l’Assessore Fabio Macheda – che ha coinvolto, con le Politiche Scolastiche, anche il Bilancio, il Demanio, i Lavori Pubblici con gli Assessori Mordente e Giannotta e la Consigliera Schivo, e la Marina di Alassio che si metterà a disposizione degli studenti con i propri mezzi nautici e di ospitalità”

“Le parti con il presente accordo – si legge nella convenzione – intendono attivare una collaborazione con finalità didattiche e di ricerca sui processi di evoluzione della fascia costiera in relazione alle problematiche legate all’inondazione costiera e all’erosione del litorale. Le iniziative e le attività svolte riguarderanno l’Area della formazione ove, in particolare, potrà risultare di interesse attuare lo svolgimento di tesi, di periodi di formazione di studenti dell’Università di Genova e degli allievi dei Corsi di Dottorato di Ricerca, lo svolgimento di studi e di ricerche a completamento di attività didattiche; di attività didattiche a supporto di corsi ufficiali, corsi a contratto, corsi integrativi, ecc.), ma anche l’organizzazione di incontri-seminari  per approfondire temi specifici; e di attività formative o di riqualificazione aziendale con docenza universitaria; la preparazione di materiale didattico. ”

Nell’Area della ricerca scientifica  “potrà risultare di interesse attuare: la partecipazione congiunta a programmi di ricerca nazionali e internazionali, di comune interesse;  l’attivazione di programmi di ricerca su tecnologie e metodologie innovative nel settore dell’Ingegneria Marina; la definizione di protocolli e standard comuni per il monitoraggio dell’evoluzione di eventuali interventi finalizzati alla protezione della costa; l’organizzazione di convegni su tematiche di comune interesse”.

Infine nell’Area dei servizi “potrà risultare di interesse avviare lo studio e l’attuazione di soluzioni logistiche per migliorare l’efficienza e la funzionalità delle soluzioni progettuali prospettate per contrastare i fenomeni erosivi della costa”.

“La convenzione – conclude Macheda – della durata di tre anni, è rinnovabile e trae ispirazione da una precedente azione analoga esperienza, con l’ateneo genovese, relativo alla logistica. In questo caso coinvolgendo il Dipartimento di Ingegneria, Civile, Chimica e Ambientale ci prefiggiamo l’intendo di realizzare un monitoraggio costante rispetto a una problematica molto sentita dalla comunità alassina”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.