IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“A scuola c’è il Covid, sui bus no?” e monta la protesta. Tpl: “Aumentato il personale” foto

Diverse le segnalazione di genitori e studenti, da Alassio a Savona, pervenute alla redazione di IVG.it

Savona. C’è chi si domanda se “il Covid esista solo a scuola, ma non sui bus”, chi, senza mezzi termini, lo definisce “uno schifo” e chi denuncia anche la “totale assenza di controlli”. Decine i messaggi ricevute in mattinata dalla redazione di IVG.it in relazione alle “falle” evidenziate sulla rete dei trasporti, in particolare in ambito scolastico. Un minimo comune denominatore: la rabbia di genitori e studenti. 

“Per quanto riguarda le corriere, anzi, la corriera 40/, è una cosa oscena, – scrive uno dei lettori. – Mia figlia fa l’Alberghiero a Finale Ligure e, al ritorno, prende la stessa corriera per Savona alle 12. All’altezza della stazione di Finale Ligure inizia il delirio: già la corriera é invasa dagli studenti ed in più salgono una quantità di persone esagerata. Persone in piedi attaccate come acciughe. Se questa è la protezione anti-Covid credo che ci sia qualcosa che non quadra. La Regione deve tutelare i ragazzi e Tpl Linea deve fare chiarezza”.

Una lettrice dalla zona albenganese ha affermato: “Alassio, alle 7,30, uno schifo. Al ritorno Albenga ore 12/13 idem. E dobbiamo pagare il biglietto”. Ma non va meglio, evidentemente, anche sulla linea Savona-Albisola, definita “un carro bestiame”. 

Bus assembramenti

E nemmeno a Borghetto, come segnalato da un’altra lettrice: “Borghetto uno schifo: pullman che vanno verso Albenga strapieni e nessun controllo. E menomale che ci dovevano essere la Protezione Civile neanche l’ombra Speriamo che da domani cambi qualcosa”.

Questa la testimonianza di una mamma, dalla zona di Savona: “Bus della linea 30 Savona-Varazze delle 12.35 era gremito di persone, molte salite, senza controllo, dalla fermata del Porto di Savona. Mia figlia, studentessa, con regolare abbonamento, mi ha riferito questa situazione molto grave. Ed anche l’autista ha lasciato correre. Auspico vengano presi da parte della TPL gli opportuni provvedimenti, ed introdotti dei bus supplementari onde evitare questi spiacevoli inconvenienti”.

Una sorta di appello, “ascoltato” da Tpl Linea che, proprio quest’oggi ha annunciato: “Un aumento del personale per il trasporto scolastico”.

“Dopo il nuovo bando per la selezione di autisti e addetti a lavaggio/rifornimento dei bus dell’azienda di trasporto pubblico savonese, – hanno fatto sapere dall’azienda di trasporti, – TPL Linea ha offerto nuove opportunità di lavoro grazie ad un programma di inserimento di alcuni lavoratori interinali varato nei giorni scorsi”.

“Dall’11 settembre sono entrati nell’organico di TPL Linea srl 8 nuovi addetti nei vari servizi scuolabus: un’operazione che si è resa necessaria alla luce del nuovo piano dell’azienda per il trasporto degli studenti negli istituti savonesi, con arrivi e ingressi scaglionati sulle base delle disposizioni anti-Covid per l’apertura dell’anno scolastico 2020-2021”.

Queste le assunzioni di lavoratori interinali: 2 autisti per Cengio; 2 autisti per Albissola Marina; 2 autisti per Ortovero; 1 accompagnatore per Carcare.

“Dopo il nuovo bando per autisti e addetti a lavaggio/rifornimento del nostro parco mezzi, ecco aumentare ancora il nostro personale, che sarà indirizzato a garantire un trasporto scolastico in massima sicurezza, a seconda delle esigenze dei ragazzi e delle diverse scuole savonesi – hanno spioegato il presidente di TPL Linea Simona Sacone e il direttore generale Giovanni Ferrari Barusso. – Un’altra opportunità lavorativa importante nell’azienda di trasporto pubblico savonese, che potrà così ampliare il suo organico operativo e migliorare così il suo servizio in questo momento particolarmente difficile e delicato”.

“Tutte le nuove figure professionali entrate nell’organico di TPL Linea sono state formate e preparate per i rispettivi ruoli ed incarichi, riferiti alle rispettive necessità territoriali della provincia. Per quanto riguarda il bando per autisti e addetti a lavaggio/rifornimento dei bus, con contratto a tempo determinato, la presentazione delle candidature si è chiusa il 31 agosto scorso e sono già in corso le prove selettive da parte dell’azienda di trasporto savonese”, hanno concluso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.